Fagioli azuki, migliori la digestione e previeni il diabete

Coltivati soprattutto in Asia orientale, questi legumi speciali sono ricchi di principi nutritivi benefici

Coltivati in tutta l’Asia orientale, i fagioli azuki sono contraddistinti da benefici molto interessanti per la nostra salute. Tra questi, è possibile citare le ripercussioni positive sulla digestione e sulla salute dell’intestino.

Per questa proprietà bisogna dire grazie all’importante contenuto di fibre solubili e amido resistente. Le prime, una volta arrivate nel colon non digerite, fungono da nutrimento per i batteri intestinali buoni, responsabili della creazione di acidi grassi a catena corta, come per esempio il butirrato.

Come evidenziato da uno studio scientifico pubblicato nel 2012 e condotto presso la Georgia Health Sciences University di Augusta (USA), il butirrato risulta efficace al fine della riduzione dell’apoptosi (morte programmata) dei linfociti T e per quanto riguarda l’eliminazione delle fonti di infiammazione.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei motivi per cui i fagioli azuki, presenti in natura in diversi colori ma noti soprattutto per la loro cromia rossa, fanno bene alla salute. Tra gli altri benefici degni di nota è possibile citare l’efficacia relativa alla prevenzione del diabete.

Anche in questo frangente bisogna dire grazie alle fibre, che aiutano tantissimo a migliorare la sensibilità all’insulina. Questi nutrienti contribuiscono inoltre a rallentare l’assorbimento dei carboidrati, prevenendo i picchi glicemici post prandiali.

Non c’è che dire: questi fagioli speciali sono un vero toccasana per la salute. Secondo alcune evidenze scientifiche, aiuterebbero anche a perdere peso. Da citare in merito è uno studio reso pubblico nel 2015 e portato avanti da esperti attivi presso diverse realtà scientifiche coreane (p.e. la Chonbuk National University di Jeoniou).

Gli studiosi in questione hanno monitorato gli effetti dell’estratto di fagioli azuki sulla composizione corporea e sull’espressione del neuropeptide ipotalamico in un campione di ratti alimentati con una dieta ricca di grassi.

A un follow up di 8 settimane, sono stati riscontrati effetti positivi riguardanti il calo ponderale e legati nello specifico all’espressione del sopra citato neuropeptide. Ricchi di minerali importanti – tra cui l’antiossidante selenio – i fagioli azuki sono anche una fonte di folati, la cui assunzione è consigliata sia in gravidanza, sia quando si cerca un figlio. Prima di introdurli nella dieta è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fagioli azuki, migliori la digestione e previeni il diabete