Piselli, i legumi che aiutano a controllare il colesterolo

Ricchi di fibre e di proteine, i piselli sono un toccasana per il nostro organismo

L’importanza di una dieta sana e bilanciata per il nostro benessere è da molti anni ormai assodata. E una dieta completa non può mancare di legumi: tra questi, i piselli sono fondamentali per la nostra salute, poiché sono ricchi di sostanze nutritive dagli acclarati effetti benefici per l’organismo.

A fronte di un basso contenuto calorico – si parla di appena 81 calorie in una porzione di 100 grammi – i piselli sono molto proteici. In quanto considerati una delle fonti principali di proteine vegetali, sono particolarmente consigliati nelle diete prive di alimenti di origine animale. Tuttavia, vale la pena ricordare che i legumi in generale non apportano tutti gli amminoacidi fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, quindi è bene abbinare al loro consumo un’ulteriore fonte di proteine.

I piselli possono contribuire a tenere sotto controllo il peso e il senso di fame: proprio le proteine sono infatti responsabili di particolari processi che favoriscono il dimagrimento. Come dimostrato da una revisione sistematica pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition, queste sostanze nutritive aumentano il senso di sazietà, stimolano la termogenesi e permettono l’aumento di massa magra, a discapito della massa grassa.

Essendo inoltre ricchi di fibre, i piselli favoriscono la digestione e il corretto funzionamento del transito intestinale. Ancora, la combinazione di fibre e proteine garantisce a questi legumi un’azione protettiva nei confronti del cuore e di alcune malattie. In particolare, i piselli aiutano a ridurre l’assorbimento degli zuccheri, dal momento che sono un alimento a basso indice glicemico. Questa loro funzione è fondamentale per chi è a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 (ma anche per chi ne soffre già, naturalmente).

Per quanto riguarda invece il loro effetto protettivo per il cuore, come dimostrato da uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition, i piselli aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo così il rischio di insorgenza di patologie quali ictus e infarto. La presenza di minerali quali il magnesio e il potassio previene inoltre l’ipertensione, altro importante fattore di rischio per le malattie cardiache.

I legumi in generale sono ricchi di antiossidanti, sostanze che hanno un ruolo fondamentale nella lotta contro i radicali liberi e contro l’invecchiamento cellulare. Quelli contenuti nei piselli contrastano l’infiammazione e, per questo motivo, riducono il rischio di sviluppare il cancro. La loro attività antitumorale è svolta anche dalle saponine, che come dimostrato da una revisione pubblicata su Nutrition and Cancer prevengono diversi tipi di cancro e inibiscono la loro crescita.

Infine, i piselli possiedono un ottimo contenuto di vitamine del gruppo B, importanti per il corretto funzionamento del sistema nervoso e del metabolismo, e di vitamina A, fondamentale per la salute della pelle. Essendo molto ricchi di sali minerali quali il calcio e il fosforo, inoltre, contribuiscono a proteggere le ossa e i denti.

Tuttavia, i piselli contengono anche degli antinutrienti: questi ultimi ostacolano la digestione e riducono l’assorbimento di alcune importanti sostanze nutritive. Per questo è bene non consumare un eccessivo quantitativo di questi legumi, prediligendo una preparazione attenta che preveda l’ammollo e la cottura completa dell’alimento. Tra le altre controindicazioni, i piselli possono anche causare gonfiore addominale. Se avete qualche dubbio in merito al loro consumo, non esitate a rivolgervi al vostro medico per avere tutte le informazioni necessarie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piselli, i legumi che aiutano a controllare il colesterolo