Dieta coi fagiolini: sgonfi la pancia e fai il pieno di antiossidanti

Ricchi di sostanze nutritive fondamentali per l'organismo, i fagiolini sono alleati della nostra salute

In estate, i fagiolini sono la scelta migliore per chi vuole portare a tavola un piatto ricco di sostanze nutritive preziose per l’organismo. E dal momento che in commercio il prodotto in lattina è disponibile tutto l’anno, potrete usufruire dei suoi benefici a prescindere dalla stagione. Ma quali sono le proprietà dei fagiolini?

Il loro apporto calorico è ridotto (appena 31 calorie in una porzione di 100 grammi) e per questo motivo si candidano ad essere l’alimento ideale per chi vuole perdere peso. Essendo inoltre ricchi di fibre, aiutano a sgonfiare la pancia e favoriscono la digestione: come evidenziato da uno studio pubblicato sul Journal of Gastroenterology, queste sostanze sono fondamentali per il corretto funzionamento dell’intestino.

I fagiolini sono anche considerati cibi a basso contenuto di FODMAP: con questo termine si intende quella serie di carboidrati a catena corta che vengono scarsamente assorbiti a livello intestinale, e che con la loro fermentazione producono fastidiosi sintomi quali meteorismo, diarrea e dolori addominali. Come suggerito dalla Cleveland Clinic, una dieta priva di alimenti ricchi di FODMAP può contribuire a ridurre e contrastare l’insorgenza di problemi intestinali come la sindrome del colon irritabile.

Come tutti i legumi, anche i fagiolini sono un’ottima fonte di proteine vegetali. Sebbene non contengano tutti gli amminoacidi essenziali, introdotti in una dieta varia ed equilibrata apportano molti benefici al nostro organismo. In particolare, fungono da “mattoncini” per la formazione dei tessuti, intervengono nel processo di coagulazione del sangue e hanno un ruolo importante nello sviluppo del sistema immunitario.

Tra le altre sostanze nutritive di cui i fagiolini sono ricchi, spiccano gli antiossidanti: le vitamine A e C, la luteina e i caroteni proteggono l’organismo dai radicali liberi, responsabili di stress ossidativo e dell’insorgenza di molte malattie croniche. La zeaxantina, inoltre, ha un’azione protettiva nei confronti della retina, soggetta ad un processo di invecchiamento conosciuto come degenerazione maculare senile.

Uno studio pubblicato su Critical Reviews in Food Science and Nutrition ha invece dimostrato come gli isoflavoni abbiano un ruolo fondamentale nella prevenzione di problemi di salute quali la perdita di densità ossea e alcuni tipi di cancro – in particolare al seno e alla prostata.

I fagiolini sono un toccasana anche per il cuore. Le fibre in esso contenute contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo e di zuccheri nel sangue, mentre il potassio regola la pressione arteriosa. Una revisione pubblicata sul Journal of Medicinal Food ha evidenziato come i legumi abbiano una funzione protettiva a livello cardiovascolare, prevenendo problemi quali ipertensione e infarto.

Non ci sono particolari controindicazioni al consumo di fagiolini, ma è bene non abusarne. Sono infatti una fonte di acido ossalico, una sostanza che può favorire la formazione di calcoli renali. Per qualsiasi dubbio, non esitate a chiedere consiglio al vostro medico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta coi fagiolini: sgonfi la pancia e fai il pieno di antiossidanti