Dieta, le migliori della settimana dal 13 al 19 giugno

Quali sono le diete migliori per affrontare questa estate rovente? Scopriamolo insieme ai nostri esperti

Le temperature ormai sono roventi, e chi può si rifugia al mare per godersi qualche tuffo rinfrescante. Mai come in questo periodo dell’anno dovremmo fare attenzione a ciò che mangiamo. Una buona dieta ci aiuta a perdere peso facilmente e a restare in forma, anche quando fa molto caldo. Ma come sceglierla, tra le tantissime di cui si sente parlare pressoché ovunque? Ecco i consigli alimentari dei nostri esperti.

Come funziona la dieta chetogenica

Una delle più famose negli ultimi anni è la dieta chetogenica, il cui principio cardine è la drastica riduzione dei carboidrati affinché l’organismo intacchi le riserve di grasso come fonte alternativa per produrre energia. Per capire bene come funziona e quali sono gli alimenti giusti da portare in tavola abbiamo consultato la dott.ssa Laura Giori, biologa nutrizionista. E il primo consiglio non può che essere un avvertimento: questo tipo di alimentazione dovrebbe essere adottato solo dietro attento controllo da parte di uno specialista.

Il protocollo da seguire prevede generalmente un apporto quotidiano molto ridotto di carboidrati a favore di una grande quantità di grassi. Ciò porta l’organismo ad entrare in chetosi: quando si trova in questo stato, il corpo inizia a bruciare il tessuto adiposo per poter ricavarne l’energia necessaria per i suoi processi basilari. Per poter dare il via alla chetogenesi, gli alimenti da prediligere sono quelli totalmente (o quasi) privi di carboidrati come la carne e il pesce, le uova, i formaggi e l’olio extravergine d’oliva.

Perché la dieta mediterranea è la migliore dell’anno

Per il quinto anno consecutivo, secondo il US News & World Report, si aggiudica il titolo di migliore dieta al mondo: stiamo parlando di un’eccellenza tutta italiana, la dieta mediterranea. Utile non solo per dimagrire, ma anche per proteggere la salute da problemi quali diabete e malattie cardiovascolari, è un vero e proprio stile di vita. E la dietista Ambra Morelli ci spiega perché questo tipo di alimentazione vanta un tale successo a livello internazionale, fornendo consigli utili per chi vuole iniziare ad adottarla.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato i notevoli benefici della dieta mediterranea, che proponendo un modello di alimentazione più sano promuove la lotta all’obesità e riduce i rischi ad essa collegati – come anche l’insorgenza di alcuni tumori. Essendo basata principalmente su un’elevata assunzione di fibre e una riduzione di grassi e zuccheri semplici, può essere seguita da chiunque senza particolari problemi (bambini compresi). E, particolare importante, non prevede una totale rinuncia ai carboidrati: un buon piatto di pasta aiuta non solo il buonumore, ma anche la riuscita di una dieta.

La dieta ideale per abbassare la pressione

L’ipertensione è un problema molto comune, che rappresenta un fattore di rischio per disturbi cardiovascolari ed è quindi assolutamente da non sottovalutare. Sebbene l’età e una predisposizione genetica siano alla base dell’insorgenza di questa condizione, la dieta può essere di grande aiuto per tenerla sotto controllo. Sappiamo tutti che è importante ridurre il consumo di sale, ma quale tipo di alimentazione è più adatto per combattere la pressione alta? Da alcuni anni è nata la dieta DASH, che è stata ideata proprio contro l’ipertensione.

La DASH è ricca di alimenti che contengono importanti quantità di potassio, calcio e magnesio: questi sali minerali aiutano ad abbassare la pressione e agiscono anche contro il colesterolo, un altro fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Inoltre, questo regime alimentare prevede di ridurre l’apporto di sodio, di grassi saturi e di zuccheri semplici. Tra i cibi ottimi da consumare ci sono frutta e verdura, cereali integrali, legumi, carni bianche, pesce e latticini a basso contenuto di grassi.