Anice stellato, la spezia che fa bene alle ossa e migliora il sonno

Con il suo inconfondibile aroma intenso, è un concentrato di nutrienti preziosi

Con il suo inconfondibile aroma intenso, l’anice stellato è una spezia originaria della Cina e del Vietnam. Analizzando il suo profilo nutrizionale troviamo la presenza di proteine, carboidrati e nutrienti preziosi per la salute come la vitamina C.

Come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, l’anice stellato è noto anche per il contenuto di calcio. Per essere precisi, in 100 grammi di questa spezia possiamo trovare il 4% circa della RDA di questo minerale portentoso per le ossa (si tratta di un parametro messo a punto considerando una dieta da 2000 calorie quotidiane).

Si potrebbe andare avanti ancora molto a elencare i nutrienti importanti contenuti nell’anice stellato! Tra questi è possibile citare il ferro. Cruciale per la sintesi dell’emoglobina e per combattere la stanchezza, se si considera un etto di anice stellato è presente in una dose pari a circa il 13% della RDA.

Disponibile sul mercato tutto l’anno, l’anice stellato, che viene coltivato praticamente solo in una parte della Cina, in Giappone e in Indocina, si contraddistingue pure per proprietà carminative e depurative.

Inoltre – e a ricordarlo ci pensano ancora una volta gli esperti di Humanitas – viene spesso utilizzato come rimedio naturale per migliorare la qualità del sonno. Quando si parla delle sue proprietà, è necessario citare l’efficacia antiossidante del linaoolo, monoterpene presente tra i composti.

Quando si nomina l’anice stellato, si chiamano spesso in causa anche benefici antibatterici. Un doveroso cenno deve essere dedicato anche all’acido scichimico. Noto per i suoi importanti effetti antinfiammatori, è un precursore di flavonoidi come i tannini, gli antociani e i flavonoli.

Non c’è che dire: l’anice stellato, ingrediente fondamentale delle 5 spezie cinesi, è un vero toccasana per la salute. Nella sua forma naturale, secondo alcune evidenze potrebbe aiutare il nostro organismo a prevenire e combattere l’influenza. In merito, però, sono necessarie ulteriori prove scientifiche.

Fonte di sodio e considerato utile per combattere i dolori addominali e gli effetti collaterali del ciclo mestruale, l’anice stellato non interferisce con l’azione di farmaci (almeno secondo le prove in mano in questo momento alla comunità scientifica). Per togliersi qualsiasi dubbio, è il caso di contattare il proprio medico curante prima di introdurlo nella dieta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anice stellato, la spezia che fa bene alle ossa e migliora il sonno