Dieta Pegan: cos’è, cibi ammessi e controindicazioni

Dalla combinazione tra la dieta paleolitica e la dieta vegan, nasce la dieta Pegan. Ecco come funziona, quali sono i cibi ammessi e le controindicazioni.

Vi sembra impossibile che la Paleo dieta basata sull’elevato consumo di proteine animali e quella vegana, dove si eliminano tutti i prodotti di origine animale, possano trovare un punto d’incontro? La dieta Pegan rappresenta il mix fra le due.

Dieta Pegan, come funziona
Ideata negli Stati Uniti nel 2015 dal dottor Mark Hyman del Cleveland Clinic Center  for Functional Medicine, la dieta Pegan prende a prestito alcune caratteristiche della Paleo dieta e alcune di quella vegana. In sostanza con la Pegan si eliminano i cibi trasformati e industriali, zuccheri e amidi e si privilegiano alimenti vegetali, soprattutto quelli proteici e gli acidi grassi buoni. Gli alimenti di origine animale sono ammessi, ma devono provenire da allevamenti biologici e sostenibili. Si tratta dunque di un regime alimentare low carb, prevalentemente vegetale e che presta attenzione alla provenienza degli alimenti animali.

Dieta Pegan, cibi ammessi
Secondo la dieta Pegan frutta e verdura dovrebbero rappresentare quasi il 75% del cibo consumato e dunque ogni pasto dovrebbe essere composto da 2 o 3 porzioni di vegetali. Il restante 25% va riservato invece alle proteine, via libera a proteine di animali allevati in modo bio e sostenibile, di pesce non contaminato e di proteine vegetali (provenienti da frutta secca a guscio, semi e legumi). I legumi vanno consumati in modeste quantità: non più di una tazza al giorno, evitando la soia.

Nessuna controindicazione al consumo di grassi buoni, con un occhio di riguardo per i salutari omega-3 contenuti soprattutto nel pesce, nei semi oleosi, nella frutta secca a guscio, nell’avocado. Va eliminato il consumo di glutine e ridotto quello di cereali e pseudocereali (come quinoa e amaranto) che devono essere consumati con parsimonia (non più di 1/2 tazza a pasto). Da evitare latte e prodotti derivati dal latte.

Dieta Pegan, pro e contro
Eliminare i prodotti industriali poveri di nutrienti e ricchi di sostanze nocive per l’organismo a favore di cibi freschi e sani è sicuramente un punto a favore di questa dieta. Lascia qualche perplessità invece la drastica riduzione dei carboidrati derivanti dai cereali, anche perché potrebbe diventare estremamente difficile da seguire.

Dieta Pegan: cos’è, cibi ammessi e controindicazioni