“Isola dei Famosi”, naufraghi stremati: i dubbi sulla finale dopo l’ennesimo ritiro

Anche Roger Balduino si è ritirato: l'edizione più lunga di "Isola dei Famosi" rischia di logorare il programma che sta perdendo i naufraghi, uno dopo l'altro

Roger Balduino si è ritirato. Isola dei Famosi continua a perdere pezzi, anche importanti, di un cast accattivante e che ha permesso di risalire rapidamente la china degli ascolti. Il reality piace, acchiappa, offre continuamente spunti di divertimento spinti soprattutto dalla sua conduttrice, Ilary Blasi. Se alla sua guida brillante si aggiungono le opinioni pungenti di Vladimir Luxuria e di Nicola Savino, allora possiamo affermare con una certa sicurezza di trovarci di fronte a una delle migliori edizioni degli ultimi anni.

Cos’ha determinato, quindi, la decisione di allungare il programma fino al 27 giugno? Certamente gli ottimi risultati ottenuti puntata dopo puntata, ma – concedetecelo – anche la volontà di riempire uno spazio vacante che, altrimenti, avrebbe potuto lasciare smarriti i telespettatori. E così, mossa dalla volontà di raccogliere quanto di buono quest’Isola stesse offrendo, la produzione ha scelto di chiudere lo show con un mese aggiuntivo rispetto alla programmazione originale. A questo punto, vogliamo ragionare con voi: era davvero necessario?

Isola dei Famosi, ennesimo ritiro tra i naufraghi

Un infortunio dopo l’altro, fino alle lacrime liberatorie con le quali ha chiesto di essere trasportato in ospedale. Roger Balduino non è potuto rientrare in gioco perché il problema alla caviglia non gliel’ha permesso ed è per questo che ha deciso di ritirarsi. Una débâcle annunciata, quella del naufrago, che ha fatto ritorno in Italia dopo un percorso conclusosi in solitaria su Playa Sgamadissima.

Non a caso, la stagione 2022 è stata ribattezzata “l’edizione dell’infermeria”. Nicolas Vaporidis, Nick, Guendalina, Blind: questi e molti altri i naufraghi che sono ricorsi alle cure mediche. L’Isola è di certo faticosa, dura, implacabile: ma – forse – non si poteva pensare a una durata meno azzardata, così che tutti i concorrenti amati dal pubblico potessero raggiungere la finale?

Isola dei Famosi, l’edizione più lunga di sempre

Accanto ai ritiri per infortunio, ai quali si aggiunge quello di Patty Bonetti ustionata durante la prova del fuoco, ci sono stati quelli decisi per tornare agli impegni privati e di lavoro. Clamoroso, a dir poco, quello di Guendalina Tavassi, che ha lasciato la Palapa in lacrime per tornare dai suoi figli. Alessandro Iannoni, invece, ha preferito abbandonare per tornare ai suoi studi e terminare l’università con profitto. Infine, Blind e Licia Nuñez hanno scelto di abbandonare il gioco per tenere fede agli impegni presi.

Ci chiediamo perciò se fosse davvero necessario disorientare il pubblico, che in poco tempo ha perso alcuni dei volti di punta dello show, per una finale che sembra non arrivare mai. Nel mezzo, ci ritroviamo le “Piratesse” – ovvero Soleil Sorge e Vera Gemma – spedite in Honduras per un tempo indefinito benché breve, con un ruolo che non è ancora chiaro.

Mancano le dinamiche, i naufraghi sono stanchi e indeboliti. Alcuni di loro, candidati per la finale, è già certo che non ci saranno. Isola dei Famosi non è il GF Vip: per essere accattivante richiede un ritmo diverso. Di certo, i concorrenti dovrebbero rimanere combattivi fino alla fine, senza lasciarsi andare troppo alla stanchezza, alla fame, alla voglia di tornare a casa. La finale è fissata per il 27 giugno ed è lecito pensare quali siano le ultime idee del programma per condurre la grande nave in porto.