Farina di banane verdi per migliorare la digestione

Considerata un toccasana per la salute intestinale, è perfetta sia per i dolci, sia per le preparazioni salate

Considerata un vero e proprio super food, la farina di banane verdi sta guadagnando una grande popolarità negli ultimi anni. Nota per l’assenza di glutine e per questo raccomandata spesso negli schemi alimentari di chi soffre di celiachia o di intolleranza al succitato complesso proteico – si tratta di due condizioni differenti – viene utilizzata sia per piatti dolci, sia per preparazioni salate.

Quando la si nomina, è importante ricordare che, molto spesso, viene introdotta nella dieta con lo scopo di aumentare l’apporto di amido resistente, che agisce come le fibre solubili ricoprendo di riflesso un ruolo cruciale per la salute dell’intestino.

La scienza si è più volte interrogata sulle sue ripercussioni relative alla digestione umana. Tra i tanti studi che sono stati effettuati in merito, è possibile chiamare in causa una ricerca i cui risultati sono stati pubblicati nel 1996.

Condotta da un gruppo di esperti attivi presso il Dunn Clinical Nutrition Center di Cambridge (UK), ha previsto il monitoraggio della condizione di 12 soggetti sani. Al follow up, è stato possibile scoprire effetti positivi sull’efficienza della digestione e, in particolare, lievi proprietà lassative.

Si potrebbe andare avanti tanto a parlare dei benefici della farina di banane verdi! Farlo significa soffermarsi anche sul contenuto di minerali preziosi per la salute. Tra questi è possibile citare lo zinco, essenziale per l’efficienza del sistema immunitario, per le funzioni cerebrali e per la salute di pelle, capelli e unghie. Da non trascurare è anche la presenza di magnesio, minerale prezioso per la qualità del sonno. Degno di nota è altresì il contenuto di fosforo.

Tornando un attimo all’importante contenuto di fibre, è impossibile non chiamare in causa il ruolo che questi nutrienti hanno nel mantenimento del peso. Tra le tipologie di fibre che caratterizzano il profilo nutrizionale della farina di banane verdi spicca anche l’inulina che, come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, favorisce la proliferazione di batteri intestinali non patogeni.

Da consumare preferibilmente cruda – in questo modo è possibile ottimizzare i benefici dell’amido resistente – la farina di banane verdi, che ha anche il pro di essere sostenibile per l’ambiente, dovrebbe essere aggiunta alla dieta solo dopo aver consultato il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Farina di banane verdi per migliorare la digestione