Dieta dei 17 giorni del Dr. Mike Moreno: perdi fino a 5 chili

Divisa in quattro fasi che partono con la diminuzione dell'apporto di carboidrati e finiscono con il mantenimento, questa dieta permette di perdere 5 kg in poco tempo

La dieta dei 17 giorni del Dottor Moreno è uno schema alimentare che promette di far perdere 5 kg circa.

Ideata dal Dottor Mike Moreno, medico statunitense, si basa sulla scelta di variare costantemente il menu quotidiano sia per quanto riguarda la quantità, sia per quel che concerne la qualità dei nutrienti assunti. In questo modo, si provocherebbe una sorta di effetto spiazzante per l’organismo, impedendo al metabolismo di rallentare (contingenza molto comune quando si ha a che fare con i regimi ipocalorici). Detto questo, è bene ricordare che la dieta si divide in quattro fasi.

La prima, detta fase di accelerazione, si contraddistingue per una forte riduzione dell’apporto di carboidrati. Essenziale è anche la diminuzione delle calorie assunte ogni giorno (i parametri previsti dal Dottor Mike Moreno parlano di massimo 1200 calorie al giorno).
Durante questa fase bisogna prediligere i cibi proteici. Dopo la fase di accelerazione arriva invece quella dell’attivazione. In questo caso, l’obiettivo è quello di accelerare il metabolismo, alternando giorni all’insegna della restrizione calorica ed altri contraddistinti invece da un apporto calorico più consistente. La fase di attivazione prevede la reintroduzione di alcune tipologie di carboidrati.

La terza fase, detta di raggiungimento, prevede, come si può intuire dal nome stesso, una situazione di equilibrio alimentare. Si incrementa ulteriormente l’assunzione di carboidrati e si ha a che fare con una dieta sempre più equilibrata. Questo step ricopre un ruolo molto importante. Secondo lo schema della dieta dei 17 giorni del Dottor Moreno, rappresenta infatti il momento in cui la persona che segue il percorso deve imparare davvero a gestire la sua alimentazione.

Da ricordare è infine la fase di mantenimento, nel corso della quale il soggetto che decide di seguire questa dieta deve mantenere un’alimentazione equilibrata, soprattutto durante i giorni feriali. Nel week end, è invece possibile concedersi qualche sfizio.
Per quanto riguarda i suggerimenti di menu, nel corso della prima fase, per colazione va benissimo consumare una tazza di tè verde, mezzo pompelmo e un uovo strapazzato. A pranzo, invece, si può portare in tavola una bella insalata mista con l’aggiunta di qualche altra verdura – p.e. cetrioli – e un uovo sodo. A cena, spazio a pesce alla griglia e verdure cotte.

Una colazione perfetta per la seconda fase può invece prevedere cereali integrali, latte, un frutto e una tazza di tè verde. Per pranzo, si può optare per del petto di pollo alla griglia, una fetta di pane integrale e dei legumi. Per quel che concerne la cena, una buona scelta può essere quella del petto di pollo con l’insalata. In merito al menu della terza fase, a colazione ci si può orientare sui cereali ad alto contenuto di fibre e sul latte parzialmente scremato. A pranzo e a cena, vanno benissimo un’insalata mista con petto di pollo e una fetta di pane integrale e del salmone alla griglia accompagnato da fagioli al vapore.

Questa dieta andrebbe iniziata dopo aver chiesto il parere del proprio medico curante e con in mano i risultati degli esami finalizzati a individuare eventuali carenze di nutrienti.

Dieta dei 17 giorni del Dr. Mike Moreno: perdi fino a 5 chili