Dieta Pritikin, dimagrisci coi carboidrati e allunghi la vita

La Dieta Pritikin permette di perdere peso facilmente riducendo il colesterolo

L’organismo umano tende a essere influenzato da un meccanismo chiamato “fat instinct” che induce a introdurre una quantità di cibo superiore rispetto a quella realmente necessaria, immagazzinando quindi lipidi in eccesso.

Se poi tale meccanismo viene accompagnato da una vita sedentaria e da una scarsa attività fisica, ecco che i grassi si accumulano inducendo il corpo ad ingrassare. La Dieta Pritikin al contrario limita l’assunzione di grassi, prediligendo fibre e carboidrati permettendo di ridurre il colesterolo e di conseguenza anche i rischi legati alle malattie cardiovascolari.

Estremamente ricca di carboidrati in una percentuale pari al 75/80%, la Dieta Pritikin vede la quasi totale assenza di lipidi, limitati ad un massimo di 5/10% rispetto all’intero regime alimentare previsto, raccomandando inoltre di coadiuvare un’alimentazione sana a un’attività fisica leggera o camminata.

Quali sono i cibi contemplati dalla Dieta Pritikin? È possibile introdurre liberamente frutta e verdura di stagione, legumi secchi, cereali integrali e derivati, formaggi e latticini magri, yogurt, e ancora carni magre preferibilmente bianche, pesce e frutti di mare. Permessi anche tè e caffè purché non dolcificati.

Da limitare invece il consumo di zucchero raffinato, zuccheri artificiali o dolcificanti, sale, condimenti, alcool, e oli vegetali, poiché in quest’ultimo caso nessuna ricetta della Dieta Pritikin ne prevede l’utilizzo. Assolutamente banditi grassi animali quali il burro, cioccolato, oli idrogenati e margarina, dolciumi, salumi, sughi e alimenti fritti.

Secondo la dieta Pritikin la “giornata tipo” parte proprio dalla colazione che può essere caratterizzata ad esempio da un frutto, cereali integrali e crusca, in grado di favorire il transito intestinale, accompagnati da uno yogurt bianco magro, un tè senza zucchero o un caffè.

A pranzo è preferibile associare carne magra o bianca, come pollo, tacchino o coniglio, a una porzione di  verdura come ad esempio i broccoli e cavolfiori o  zucchine, completando il tutto con insalata, una porzione di legumi e pane integrale.

La Dieta Pritikin contempla anche una merenda leggera, una sorta di “spezza fame” costituita ancora una volta da un frutto o da carote o sedano crudi. A cena invece una porzione di riso integrale, gamberetti o vongole, verdure di stagione cotte a vapore, un frutto e un tè o una tisana.

Tutto sommato gustosa, la Dieta Pritikin consente di limitare l’assunzione di grassi “killer del cuore”, a tutto beneficio del nostro corpo. Tuttavia prima di adottare ogni nuovo regime alimentare, è sempre opportuno e consigliato rivolgersi al proprio medico o nutrizionista per comprendere se risulta idoneo al reale benessere dell’organismo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta Pritikin, dimagrisci coi carboidrati e allunghi la vita