Bicarbonato per sbiancare i denti: come usarlo

Utilizzato anche negli studi dentistici e facile da reperire: ecco come sfruttarlo a casa, ma con parsimonia

Sorriso perfetto, bianco splendente e fai da te? Non è un miraggio e non servono strane e costose apparecchiature per ottenerlo.

Basta, infatti, avere un piccolo ingrediente a casa per riuscire a sbiancare la nostra dentatura. Il bicarbonato di sodio, che viene utilizzato anche negli studi dentistici, è la risposta giusta se si vogliono ottenere denti più bianchi.

Quando si fa una sessione presso l’igienista dentale il trattamento prevede l’uso di un mix di acqua, aria e bicarbonato di sodio che viene spruzzato e ha una doppia azione: sbiancante e pulente. A casa chiaramente non abbiamo a disposizione tutta l’attrezzatura presente in uno studio dentistico, ma possiamo comunque usare prodotti per sbiancare i denti. Dai dentifrici che ci offrono questa azione grazie alla presenza del bicarbonato di sodio, al suo uso diretto se si ha una scatola di questo prodotto in casa.

Vi sono diversi metodi per utilizzarlo. Il più semplice è quello che prevede di mettere un pochino di bicarbonato direttamente sullo spazzolino bagnato, per poi sfregarlo con cura su ogni singolo dente. Altrimenti si può preparare un mix di acqua e bicarbonato che abbia la consistenza di un dentifricio, oppure mescolarlo con alcune gocce di limone e poi procedere alla pulizia dei denti.

Il bicarbonato si può utilizzare anche come base per realizzare dei colluttori domestici: l’acqua dovrà essere maggiore e per dare gusto, oltre che preziosi alleati per il benessere della nostra bocca, si potranno aggiungere il limone o il sale. Quest’ultimo è molto utile, perché ha un’ottima capacità nel combattere le infezioni.

Come in ogni cosa, però, è fondamentale stare attenti e utilizzare questi prodotti solo saltuariamente. Perché il rischio in cui si incorre è quello di rovinare lo smalto dei denti andando a nuocere anche alla loro salute. Meno smalto ci rende più sensibili alle temperature, ma anche al dolore. Inoltre un uso eccessivo potrebbe anche rendere i denti più gialli, proprio a causa della riduzione dello smalto. Senza dimenticare l’alterazione della flora batterica o il sanguinamento delle gengive.

La regola come sempre è quella di utilizzare il bicarbonato di sodio ogni tanto, non più di una volta alla settimana, di lavarsi i denti in maniera corretta e di sottoporsi ai controlli periodici presso il dentista di fiducia.

Bicarbonato per sbiancare i denti: come usarlo