Tè blu, tiene a bada il glucosio e aiuta a dimagrire

Originario della Cina e del territorio di Taiwan, il tè blu è ricco di proprietà benefiche importanti

Contraddistinto da un gusto a metà tra quello del tè nero e quello del tè verde, il tè blu è un elisir di salute che vale la pena conoscere. Noto anche come tè Oolong, è diffuso soprattutto in Cina e nel territorio di Taiwan. Annoverabile tra le varietà di tè più pregiate al mondo, viene prodotto a partire dalle foglie fresche della pianta lasciate essiccare naturalmente al sole.

Archiviata questa fase iniziale, si procede alla loro frantumazione. Le foglie vengono poi sottoposte ad appositi trattamenti termici e a una procedura di tostatura finale. I dettagli del processo possono variare a seconda del livello di ossidazione e tostatura che si punta a ottenere.

Le proprietà benefiche del tè blu sono numerose. Tra queste, è possibile rammentare la sua capacità di inibire l’attività dell’enzima alfa-amilasi, la cui secrezione è compito del pancreas. La sua funzione principale riguarda la scomposizione dell’amido in glucosio nell’intestino tenue, con effetti positivi sui livelli di glicemia post prandiale. A dimostrare l’efficacia del tè blu in merito ci ha pensato questo studio tailandese del 2018, che ha confrontato la risposta glicemica a seguito dell’assunzione di tè blu e di acqua e zucchero.

Proseguendo con i motivi per cui vale la pena provare il tè blu è possibile citare l’azione sinergica di vitamina C e magnesio. Grazie alla loro presenza, è possibile apprezzare un effetto di drenaggio dei liquidi in eccesso funzionale alla perdita di peso. Il magnesio è inoltre importante ai fini del controllo degli stimoli della fame nervosa.

Quando si parla del tè Oolong è necessario ricordare anche la presenza di acido folico, la cui assunzione è caldamente consigliata sia quando si cerca una gravidanza, sia quando si è già in dolce attesa (aiuta a prevenire problematiche a carico del tubo neurale del bebè).

Tra gli altri nutrienti presenti è possibile elencare la vitamina A, portentoso antiossidante, la vitamina E, la vitamina K, essenziale per il benessere delle ossa. Contraddistinto da un contenuto di caffeina basso, il tè Oolong andrebbe assunto con cautela durante la gravidanza e quando si allatta. In ogni caso, prima di cominciare a berlo è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tè blu, tiene a bada il glucosio e aiuta a dimagrire