Colazione: cosa succede all’organismo se si salta ogni giorno

Adolescenti e Millenials non consumano adeguatamente il primo pasto della mattina, con conseguenze sulla salute psico-fisica

Foto di Luana Trumino

Luana Trumino

Editor specializzata in Salute&Benessere

La colazione è considerata il pasto più importante della giornata, eppure molti italiani non la consumano in maniera adeguata, specialmente nelle fasce più giovani della popolazione. È la fotografia scattata dall’ISS nello studio “La Sorveglianza HBSC 2018 – Health Behaviour in School-aged Children: risultati dello studio italiano tra i ragazzi di 11, 13 e 15 anni” (2018): secondo la ricerca, 1 adolescente su 4 non consuma un pasto adeguato al risveglio. Mentre i dati dell’Osservatorio Doxa-UnionFood “Io comincio bene” (2019) rivelano che tra i Millennials, ovvero nella fascia di età compresa tra i 15 e i 24 anni, il fenomeno dei “breakfast skipper”, ossia quelli che preferiscono non mangiare nulla appena svegli, interessa 2 su 10.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)