Come combattere il freddo con i rimedi naturali

Il freddo può mettere a dura prova il nostro corpo, ma esistono strategie e rimedi che aiutano a riscaldarci e sopportare meglio le basse temperature

Foto di Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Gli effetti del freddo

Come combattere il freddo? Quando passiamo dalle calde giornate estive a quelle tiepide autunnali, fino ad arrivare al freddo invernale, il nostro organismo subisce uno stress e le probabilità di ammalarsi aumentano. Se le temperature scendono di molti gradi, scaldarsi e sentirsi bene è davvero difficile, anche dentro casa, perché il corpo ha maggiori difficoltà ad accumulare calore e a trattenerlo. L’organismo dunque compie una maggiore fatica a mantenere l’omeostasi, cioè l’equilibrio, e questo ha ripercussioni anche sulle difese delle vie aeree, che diminuiscono. Una riduzione delle difese, unita allo stare molto più tempo in ambienti chiusi e affollati, ci rende più vulnerabili all’attacco di virus e batteri e così, proprio durante il cambio di stagione e per tutto l’inverno, siamo più soggetti a tosse, raffreddore e febbre. Il cambiamento di temperatura influisce anche su altri aspetti, come la circolazione sanguigna e la digestione e non è raro che d’inverno possano comparire geloni a mani e piedi o che la digestione risulti più lenta e difficile.

Il freddo ha anche proprietà curative e in alcuni casi è utile a ridurre i sintomi di infiammazioni, cioè dolore, arrossamento e gonfiore ma, quando è eccessivo, può essere pericoloso e portare a ipotermia e congelamento, condizioni pericolose che possono richiedere l’intervento medico. Alcune persone sono particolarmente sensibili al freddo e lo soffrono decisamente più di altre; sembra ad esempio che le donne tollerino meno le basse temperature rispetto agli uomini e che tendano ad avere più spesso mani e piedi freddi. Cosa fare dunque? Esistono alcune strategie e rimedi naturali che possono aiutarci a combattere il freddo e ad affrontare meglio la stagione invernale.

Tisane e bevande calde

Durante le fredde giornate invernali cosa c’è di meglio di una tisana? Sorseggiare una tisana o una bevanda calda aiuta ad aumentare il calore corporeo e riscaldare le mani. Si possono scegliere infusi senza proprietà particolari come quelli ai frutti di bosco, oppure tisane per i disturbi più comuni come quelle rilassanti a base di melissa, camomilla, passiflora e biancospino oppure infusi digestivi con finocchio, coriandolo e anice. Oltre alle tisane, per aumentare la temperatura del corpo e aiutare l’organismo ad affrontare al meglio le basse temperature, sono ottime anche le bevande calde come il Golden milk e il Moon Milk: la prima è una bevanda a base di latte e curcuma, dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, mentre la seconda si prepara con latte vegetale e spezie dall’azione antistress e digestiva.

Zuppe, vellutate e minestre

Non solo tisane, d’inverno ci si può riscaldare anche a tavola consumando zuppe, vellutate e minestre a base di verdure e spezie. Mangiare cibi caldi d’inverno è istintivo, proprio perché aiuta a tollerare meglio il freddo. Zuppe e minestre, oltre a riscaldare, offrono tutti i benefici dei vegetali utilizzati e, se vengono arricchite con spezie come cumino, peperoncino e pepe, aumentano il loro potere riscaldante, migliorando anche la digestione. Gli abbinamenti migliori per zuppe e vellutate? Ceci, zucca, carote, patate e mela da insaporire con curcuma e zenzero, oppure patate, broccoli, cannellini con latte di cocco e curry. Le minestre invece si preparano con verdure miste di stagione e con l’aggiunta di pasta, riso o patate, legumi, erbe aromatiche e spezie.

Movimento

L’attività fisica aiuta il corpo a riscaldarsi perché il movimento fa produrre calore. Non bisognerebbe dunque smettere di allenarsi quando fa freddo e le giornate si accorciano. Al contrario, il movimento potrebbe contribuire a soffrire meno il freddo, oltre che offrire i ben noti benefici dati dall’attività fisica su muscolatura, apparato scheletrico, circolazione sanguigna e linfatica, sistema immunitario e umore. In più, sembra che allenarsi quando fa freddo faccia bruciare più calorie: un bell’incentivo per chi vuole perdere peso e prepararsi alla prova costume con buon anticipo.

Massaggi

Chi avverte di più la sensazione di freddo spesso soffre di cattiva circolazione ed essere più soggetto ad avere mani e piedi freddi o a manifestare geloni. In questo caso, oltre al movimento, si può ricorrere ai massaggi da effettuare su tutto il corpo. I massaggi possono essere eseguiti a secco con una spazzola oppure con le mani utilizzando un olio da massaggio, anche fai da te.

Bagni caldi e pediluvi

Un bagno caldo è decisamente quello che ci vuole per combattere il freddo: lo si può fare con sali da bagno arricchiti con oli essenziali di agrumi e rosmarino per un’azione tonica oppure con essenze di lavanda e melissa per favorire il rilassamento. Se si ha poco tempo o non si ha la vasca da bagno, va bene anche il pediluvio. Immergendo i piedi in acqua calda per almeno dieci minuti si ha un’immediata sensazione di benessere e l’effetto riscaldante interesserà tutto il corpo.

Chi ha tempo e la fortuna di vivere vicino a un centro benessere può invece concedersi una sauna o un bagno turco per combattere le basse temperature e riscaldare il corpo, regalando una sensazione di relax e benessere che dura nel tempo.