Moon Milk: come preparare la bevanda contro stress e insonnia

Come preparare il Moon Milk, bevanda speziata della tradizione ayurvedica, utile a ridurre lo stress, migliorare la digestione e favorire il riposo

Foto di Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Cos’è

Il Moon Milk è una bevanda a base di latte, spezie e miele utilizzata nella medicina tradizionale ayurvedica. Alla base della ricetta troviamo dunque il latte, a scelta tra latte vaccino o vegetale, di soia, riso, mandorle, avena, a cui vengono aggiunte diverse spezie e il proprio miele preferito, generalmente d’acacia. Semplice da preparare, il Moon Milk si consuma non solo per il gusto gradevole ma anche e soprattutto per le sue proprietà antistress e digestive, utili per favorire il rilassamento, il sonno e riposo, come suggerisce il nome della bevanda che rimanda alla luna e alla notte, ma anche per affrontare al meglio le sfide quotidiane.

Come si prepara

Per preparare il Moon Milk serve innanzitutto il latte che può essere vaccino o vegetale, per chi ha escluso gli alimenti di origine animale dalla propria dieta; tra le alternative vegetali, sembra che le bevande a base di mandorla siano particolarmente indicate per realizzare questo latte rilassante.

Oltre al latte, nella preparazione del Moon Milk occorrono numerose spezie. Esistono tante varianti della ricetta del Moon Milk, ma in genere le spezie usate includono cannella, curcuma, cardamomo, noce moscata, pepe nero, zenzero, ashwaganda (Withania somnifera). Le spezie vengono impiegate in polvere o macinate. Infine, si aggiungono alla bevanda olio di cocco o burro chiarificato (ghee) e miele. Per quanto riguarda le dosi, si utilizzano:

  • 200 millilitri di latte o bevanda vegetale
  • mezzo cucchiaino di curcuma
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di ashwagandha
  • un pizzico di cardamomo
  • un pizzico di pepe nero
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di zenzero
  • un cucchiaino di olio di cocco o di ghee
  • un cucchiaino di miele

Il procedimento prevede di mescolare tra loro tutte le spezie e di aggiungerle al latte, unendo anche l’olio di cocco o il burro chiarificato. Il latte va poi riscaldato in un pentolino a fuoco basso per circa cinque minuti. Una volta tolto dal fuoco si filtra, si aggiunge miele e si beve.

Proprietà e benefici

Il Moon Milk viene consigliato come bevanda rilassante ma in realtà i suoi benefici non si fermano qui. Le spezie contenute nel Moon Milk, infatti, conferiscono a questa bevanda proprietà:

  • digestive
  • antiossidanti
  • antinfiammatorie
  • immunostimolanti
  • antistress
  • toniche

Il latte caldo con miele, da sempre utilizzati come rimedio della nonna contro insonnia e ansia, sono dunque arricchiti da spezie che aiutano a ridurre ansia e stress e a migliorare la digestione agendo su stomaco e fegato, con effetto benefico anche sul riposo; stati ansiosi e digestione lenta e difficile provocano infatti difficoltà a rilassarsi, addormentarsi e dormire bene.

Questa bevanda non ha dunque proprietà direttamente sedative o ipnoinducenti – cioè in grado di indurre il sonno – ma può contribuire a risolvere le cause che portano ad avere disturbi del sonno. Se il Moon Milk viene consumato abitualmente, oltre a migliorare la digestione e ridurre l’ansia, può contribuire ad rafforzare le difese immunitarie, incrementare il tono dell’umore e aiutare l’organismo a rispondere al meglio allo stress. Inoltre, grazie alle proprietà antinfiammatorie, immunostimolanti e antiossidanti delle spezie, il Moon Milk apporta benefici a tutto l’organismo: berlo regolarmente può concorrere a ridurre tutti quei dolori infiammatori che tendono a diventare cronici come mal di schiena, cervicale e altri dolori alle articolazioni, ma anche semplicemente ad avere una pelle più luminosa, elastica e tonica. L’azione antiossidante delle spezie aiuta infatti a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, molecole reattive il cui eccesso è collegato a invecchiamento precoce e all’insorgenza di numerose patologie.

Chiaramente i benefici del Moon Milk non dipendono solo dalla frequenza di consumo ma anche dalla qualità degli ingredienti scelti, perché spezie di scarsa qualità o mal conservate perdono molte delle loro proprietà; la stessa cosa vale anche per miele, olio di cocco e latte, su cui non è bene risparmiare. I benefici del Moon Milk sono maggiori se le abitudini generali di chi lo utilizza sono il più possibile sane, dunque se si segue una dieta equilibrata e uno stile di vita corretto.

Quando berlo

Trattandosi di una bevanda pensata per favorire il sonno, in genere il Moon Milk si consuma circa trenta minuti o al massimo un’ora prima di andare a dormire, ma date le sue proprietà e benefici, lo si può gustare anche in altri momenti della giornata, ad esempio a metà mattina o metà pomeriggio, non solo dopo cena. Si tratta di una bevanda riscaldante e speziata ottima da consumare nelle giornate autunnali e invernali, periodo dell’anno durante il quale si ha la tendenza a mangiare cibi più pesanti e porzioni più abbondanti, che possono appesantire e rallentare la digestione. Le proprietà immunostimolanti e antistress delle spezie contenute nel Moon Milk lo rendono poi perfetto per affrontare il cambio di stagione, poiché la variazione delle temperature rappresenta uno stress che può ridurre le difese immunitarie.