Il rapporto tra il figlio maschio e la mamma? Unico e speciale, ma fate attenzione

La mamma rappresenta il primo soggetto d'amore e la prima immagine di donna che un figlio maschio ha davanti a sé.

Il forte legame tra madre e figlio è naturale e indissolubile, fin dalla gravidanza. Anche tra la madre e la figlia femmina si crea un rapporto di complicità ma questo avviene molto più tardi a partire dai 5 anni, quando comincerà a vedere la madre come un modello da imitare. È importante però evitare la morbosità in questa forma di rapporto in quanto si impedisce lo sviluppo del piccolo. A due anni ad esempio si frena la socializzazione con i coetanei e a partire dai 7 anni il bambino deve cominciare a confrontarsi con altre figure.

Questa forma di rapporto può causare, purtroppo degli effetti indesiderati che cominciano a manifestarsi a partire dai 10 anni, quando il ragazzino può iniziare a dimostrare un sentimento di rabbia nei confronti della madre che risulta essere troppo ingombrante. A partire da questo momento il figlio si distacca sia fisicamente che emotivamente dalla figura materna perché il bambino ha la necessità di confrontarsi con i proprio coetanei ed è per questo che dovete creare un mondo tutto vostro e obbligarlo a farne parte. Incoraggiatelo sempre di più verso la completa autonomia, magari evitando di far dormire vostro figlio nel lettone con voi perché in questo modo andate a creare una dipendenza corporea da voi.

Molto spesso ci si chiede come lasciare andare il proprio figlio. Non sempre la voglia di indipendenza si manifesta alla soglia della maggiore età: l’errore della madre non deve essere quello di non capire questa volontà da parte del figlio, perché amare un figlio vuol dire anche lasciarlo andare.
Basti pensare che lo stesso Freud affermava che il legame tra figlio e madre è cosi forte che è difficile da rompere, tanto da essere paragonate ad altre relazioni col sesso femminile. Basti pensare che molto spesso le discussioni in una coppia sorgono proprio perché la compagna vuole allontanare il figlio dalla madre. O pensate agli uomini che sono attratti da donne che hanno delle caratteristiche fisiche o caratteriali molto simili a quelle della loro mamma. In altri casi invece trovano donne completamente opposte alle loro madri e ciò causerà un situazione di contrasto tra le due. Il rapporto madre figlio dovrebbe essere equilibrato ma molto spesso finisce per diventare patologico, con delle ripercussioni del tutto negative che l’uomo porterà con sé per il resto della sua vita. Per tal motivo fate bene attenzione a come educate vostro figlio e ricordatevi che vi amerà sempre, soprattutto se glielo lascerete fare naturalmente.

È più facile costruire bambini forti che riparare uomini rotti. (Frederick Douglass)

Il rapporto tra il figlio maschio e la mamma? Unico e speciale, ma fat...