Io e il mio ex abbiamo un rapporto civile. Ma non siamo amici

Ci siamo separati, io e il mio ex, ci rispettiamo reciprocamente, ma non siamo amici

Io e il mio ex abbiamo un rapporto civile, ma questo non significa che siamo amici. La nostra relazione non funzionava da tempo, negli ultimi anni ci sentivamo spenti, tristi, indifferenti l’uno nei confronti dell’altro. E questa situazione opprimente, che sfociava talvolta in litigi, faceva soffrire anche i nostri figli. Non ne hanno mai parlato con noi ma dai loro sguardi e dai loro silenzi, si capiva che qualcosa non andava.

Alla fine abbiamo capito che era inutile continuare così. Ci abbiamo provato a restare uniti, abbiamo fatto mille e più tentativi, ma bastava poco per tornare punto e a capo. E così, dopo gli ultimi anni trascorsi in quel modo, abbiamo preso di comune accordo la decisione di separarci. Non è stato facile per nessuno dei due e il fatto di non condividere più i momenti quotidiani con lui, insieme ai bambini, era devastante.

Per non parlare degli attriti che, per tutto il primo anno da separati, hanno continuato a tenerci sulle spine, a renderci sospettosi l’uno verso l’altro. Un po’ la gelosia dovuta alla consapevolezza di non appartenere più alla vita dell’altro, un po’ le dispute relative ai figli, io volevo una cosa, lui un’altra, sembrava di vivere l’ennesimo incubo. Perlomeno finché non siamo riusciti pian piano ad abbassare la guardia e a parlarci con sincerità.

Ora capisco che non sarebbe stato possibile farlo ai primi tempi, e penso sinceramente che sia normale, ci sono troppe emozioni in ballo subito dopo la separazione. E capisco che se non fossi stata autonoma dal punto di vista economico, non avrei trovato la forza dentro di me per far valere i miei diritti di madre. Non perché lui fosse una persona così spregevole, non lo era e non lo è mai stato, ma quando una storia finisce, si tende a essere un po’ vendicativi e a non ragionare a mente lucida.

Per fortuna abbiamo capito che era inutile continuare a farci i dispetti e che usare i figli come merce di scambio o di ricatto non faceva per noi! Li amavamo troppo per trattarli in quel modo. Abbiamo così trovato un accordo su tutto, figli compresi, e ora, finalmente, il nostro rapporto è stabile, tranquillo, sereno. Tuttavia non siamo diventati amici.

Perché quando di mezzo c’è un’amicizia, si scoprono dettagli della vita dell’altro che forse è meglio ignorare, si rischiano continui salti nel passato e confronti che fanno male. E poi a volte le amicizie con gli ex più che sane, sono un modo per continuare a illudersi di mantenere un legame con loro, lo sostiene anche la psicologa Ilaria Squaiella, che consiglia di eliminare l’ex anche dalle amicizie social per evitare la tentazione di spiarlo tenendo aperte vecchie ferite. Sono completamente d’accordo e così ho fatto!

Forse qualche coppia riesce davvero a creare un’amicizia serena, ma non è il mio caso. Preferisco avere un rapporto civile, come quello che ci siamo costruiti, tenendo lontano il mio ex dal resto della mia vita.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Io e il mio ex abbiamo un rapporto civile. Ma non siamo amici