La fortuna di avere una seconda mamma: grazie nonna

Grazie nonna che ancora oggi sei qui a prenderti cura di me

La verità è che mi ritengo una donna fortunata perché la vita mi ha permesso di crescere e avere al mio fianco due mamme, perché vedi nonna, tu sei stata e sei un dono prezioso.

Mi hai accompagnata a scuola quando mamma non poteva, mi hai aiutata a fare i compiti e mi hai cucito il grembiulino che indossavo. Mi difendevi sempre quando mamma mi sgridava perché diciamolo, tu me le facevi davvero passare tutte, ma crescendo mi hai confessato che il ruolo della nonna è anche questo.

Ti ricordi nonna tutte quelle storie che mi raccontavi? La tua infanzia così diversa dalla mia, il tuo dover andare a lavorare così piccola per aiutare i tuoi genitori e per crescere i tuoi fratelli. Ma il racconto che mi piaceva di più, ora posso dirtelo, è quello della storia d’amore con il nonno che poi è stato anche il solo e unico uomo che hai avuto. E io sognavo ad occhi aperti immaginando anche io che un giorno avrei avuto la tua stessa fortuna.

Ti ricordi nonna quando ero bambina. Venivo a dormire a casa tua? Guardavamo un film con quel vecchio televisore che hai ancora conservato, ci mettevamo nel lettone e poi io mi stringevo forte a te. Ma la cosa che amavo di più erano le storie che mi raccontavi, me le ricordo ancora tutte lo sai? Le ho annotate da qualche parte perché un giorno voglio raccontarle alle mie bambine.

E ti ricordi di quando prendevamo in giro mamma per come ti faceva arrabbiare quando era una bambina? Hai sempre detto che io le somiglio molto, caratterialmente e fisicamente. Ma lei somiglia a te, sai nonna? E io sono così orgogliosa quando la gente ci ferma per strada e ci dice che abbiamo gli stessi occhi e lo stesso sorriso.

Sono fortunata ad assomigliare alle mie due mamme, non credi? Ma io spero di aver preso da te anche il tuo cuore grande e immenso.

Sei stata sempre dolce e paziente e mi hai trasmesso i valori e le tradizioni di famiglia. Se so cucinare oggi è grazie a te, chissà se anche io un giorno mi sveglierò presto la domenica mattina per preparare il ragù per i miei nipoti. Spero davvero di sì. E gli racconterò che quella ricetta speciale, me l’hai insegnata tu.

Sai nonna, non basterebbe una vita intera per ripagarti di tutto quello che hai fatto per me. La verità è che sei tu il vero regalo, quello che mi ha fatto la vita. E nonostante la tua età sei ancora qui, con me a tenermi compagnia. E io non posso che dirti grazie, nonna.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La fortuna di avere una seconda mamma: grazie nonna