Chi è e cosa fa oggi Eva Henger

Scopriamo chi è e cosa fa oggi Eva Henger, ex diva hard ed ex moglie del produttore Riccardo Schicchi

Fra i protagonisti de “L’Isola dei Famosi 2018” c’è Eva Henger. Dopo la figlia Mercedesz, anche l’ex diva dell’hard ha deciso di prendere parte al reality ambientato in Honduras. Classe 1972, Eva Henger è nata in Ungheria e ha iniziato la sua carriera come modella. Negli anni Novanta è approdata in Italia dove ha conosciuto Riccardo Schicchi, che nel 1994 sarebbe diventato suo marito.

Dal loro amore sono nati i figli Mercedesz, che oggi ha 27 anni, e Riccardino, che ne ha 23. Nello stesso periodo la modella ungherese ha iniziato ad esibirsi nei club dell’agenzia Diva Futura e in locali di lap dance. Nel 1997 ha debuttato nel mondo dell’hard recitando nel film “Finalmente pornostar” diretta dal marito.

Nel 2001 ha deciso di lasciare il mondo dell’hard e iniziare una carriera nello spettacolo. Il suo debutto in tv è arrivato con il reality “La Fattoria”, in seguito ha preso parte a diversi programmi televisivi e film, da “E Adesso Sesso” a “Stracult”. Nel 2005 Eva Henger è stata scelta come conduttrice di “Paperissima Sprint” e, in coppia con il Gabibbo, diventa la beniamina di tantissimi bambini.

Dal 2005 Eva Henger ha iniziato ad allontanarsi da Riccardo Schicchi. I due, rimasti sposati legalmente fino alla morte del produttore, conducevano ormai da tempo vite separate. In quegli anni la Henger conosce Massimiliano Caroletti, produttore cinematografico da cui ha avuto nel 2009 una figlia, la piccola Jennifer, e che ha sposato nel 2013.

Quando Riccardo Schicchi ha scoperto di essere malato di diabete mellito, Eva Henger gli è rimasta accanto e non l’ha mai abbandonato sino alla fine. Oggi l’ex diva porno continua a coltivare le sue passioni. Ha inciso diverse canzoni, fra cui una versione disco di “Parole parole” di Mina, e fa la conduttrice per “Vero Tv”.

Tempo fa Eva Henger aveva confessato durante un’intervista rilasciata in tv, di soffrire di attacchi di panico. Tutto sarebbe iniziato dopo la morte di Riccardo Schicchi. “Ho fatto un grosso sbaglio nella mia vita – aveva spiegato -. Quando è mancato Riccardo son rimasta a vedere la chiusura della bara. Son rimasta lì fino all’ultimo. Una settimana dopo il funerale, mentre ero in macchina, cominciai a sentire un dolore fortissimo alla testa. Non capivo se stessi per morire per ictus o infarto, sudavo freddo e avevo paura. Mi hanno poi detto che si trattava di un attacco di panico. Gli psicologi mi hanno spiegato che ci si immedesima nella persona chiusa nella bara. Spesso mi capita di sudare freddo o avere attacchi di claustrofobia in ascensore”.

Eva Henger

Eva Henger

Chi è e cosa fa oggi Eva Henger