Cosa devono mangiare le donne a 40 anni

Cosa mangiare a 40 anni? Questo è il dubbio che sorge a molte signore in questa fascia di età. Vediamo quali sono i consigli più utili

Sapere cosa mangiare a 40 anni è il cruccio di molte donne. In effetti è molto importante, e i dubbi che talvolta si manifestano diventano fonte di ansia e preoccupazione. Con l’avvicinarsi della menopausa, infatti, possono insorgere alcune patologie come il diabete, l’aumento di colesterolo e problemi a livello circolatorio che tuttavia si tengono tranquillamente sotto controllo tramite una corretta alimentazione. Inoltre, superata quest’età, il metabolismo ha la tendenza a rallentare, e l’assimilazione del cibo ingerito avviene in modo diverso, causando un maggiore accumulo di grasso nei tessuti.

Cerchiamo allora di capire quali sono gli alimenti da preferire e che possono essere di aiuto in questo particolare periodo della vita. Occorre innanzitutto ricordare che raggiunti i 40 anni non è così facile perdere i tanto detestati chili di troppo, per cui è necessario impegnarsi al fine di arrivare a questo bellissimo traguardo avendo un peso adeguato. Le donne quarantenni, inoltre, di solito sono molto indaffarate e accusano con più frequenza stanchezza e perdita di concentrazione. Alimenti utili, per far fronte a queste prime problematiche, sono sicuramente lo sgombro, la carne di manzo, le arachidi e la frutta secca in generale perché contengono le vitamine necessarie e sono anche fonte di antiossidanti.

Alcuni medici consigliano il consumo di avena in quanto fornisce un utilissimo aiuto nel limitare l’assorbimento di colesterolo e acidi biliari a livello dell’intestino. Verdura e frutta sarebbero da assumere in grandi quantità e in particolare è consigliato il consumo di ciliegie e mandorle. Le prime sono adatte per gli spuntini pomeridiani, visto il basso contenuto calorico che possiedono e favoriscono la diminuzione dei dolori articolari grazie alle loro proprietà antiossidanti. Una delle conseguenze della menopausa, infatti, è l’osteoporosi ed è possibile trarre giovamento da questo rimedio naturale.

Le seconde, invece, riducono i livelli di colesterolo e i tassi di zucchero nel sangue e sono anche fonte di ferro e acido folico. A favore delle ossa è utile, poi, il consumo quotidiano della vitamina D sotto forma di uova, latte e derivati; il tutto nelle giuste quantità. Alle donne che si chiedono cosa sia indispensabile mangiare a 40 anni occorre anche ricordare l’enorme importanza del pesce azzurro, un prezioso alleato che favorisce sia il dimagrimento sia la memoria. La sua azione più potente è a carico del cuore, in quanto gli Omega 3, in esso contenuti, garantiscono dei benefici eccellenti per tutto l’organismo.

Cosa devono mangiare le donne a 40 anni