Salto della corda, benefici sul peso e calorie bruciate

Attività fisica economica e alla portata di tutti, il salto della corda permette di ottenere ottimi risultati relativi alla perdita di peso

Il salto della corda è un’attività fisica semplice che permette di apprezzare numerosi benefici.

Tra i più importanti, è possibile ricordare senza dubbio quelli riguardanti la perdita di peso. Sono stati effettuati diversi studi scientifici con lo scopo di indagare questo aspetto. Degno di nota tra i numerosi è uno del 2017, portato avanti da un’equipe attiva presso il Dipartimento di Terapia Fisica della Korea Nazarene University.

La ricerca in questione, ha preso in esame gli effetti del salto della corda a tempo di musica sulla funzionalità polmonare e il BMI di alcune ventenni in sovrappeso, portando alla luce miglioramenti notevoli relativi a entrambi i parametri.

Per saltare la corda in maniera davvero efficace, è basilare mettere in primo piano la coordinazione. Se si inizia da zero questo esercizio, è consigliabile partire eseguendo separatamente i movimenti delle braccia e quelli dei piedi. Man mano che si acquisce confidenza, basta poco per rendersi conto che il salto della corda è un’attività fisica davvero unica.

Economica come poche – si può fare senza bisogno di iscriversi in palestra – permette a tutti i muscoli del corpo di lavorare. Il movimento costante richiesto da questo esercizio coinvolge infatti i bicipiti e il trapezio, per non parlare degli addominali, il cui vigore è essenziale per la qualità dei salti. Da non dimenticare è pure il coinvolgimento di quadricipiti, glutei e polpacci.

Oltre ai benefici sul peso, il salto della corda permette di apprezzare notevoli vantaggi riguardanti l’efficienza del sistema circolatorio. Interessante è anche l’effetto sull’eliminazione delle tossine, espulse tramite il sudore, e gli ottimi numeri delle calorie bruciate, pari a circa 400 per 30 minuti di esercizio.

Chi vuole ottimizzare tutti questi benefici, deve fare molta attenzione alla postura. Ciò implica innanzitutto l’allineamento di testa collo e colonna vertebrale. Essenziale è inoltre contrarre leggermente gli addominali e tenere le spalle basse. Mentre si fanno i salti, è fondamentale mantenersi sulla punta dei piedi.

Da associare, se possibile, a esercizi a bassa intensità (p.e. quelli che prevedono l’utilizzo di pesi leggeri), l’attività del salto della corda può rivelarsi dannosa in caso di fragilità articolare, ernia del disco, lombalgia o problematiche cardio-respiratorie. Alla luce di ciò, prima di iniziare ad allenarsi è opportuno chiedere consiglio al proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salto della corda, benefici sul peso e calorie bruciate