Dolore cervicale: sintomi, rimedi ed esercizi

Quali sono i sintomi e i rimedi che si possono adottare in caso di dolore cervicale? Ne abbiamo parlato con l’esperto

Antonella Lobraico Editor specializzata in Salute & Benessere

Rigidità durante il movimento, dolore a livello del collo, vertigini, rappresentano alcuni dei sintomi tipici del dolore cervicale. Ad essere interessata è la regione cervicale, costituita da un insieme di strutture tra cui le vertebre, i legamenti, i muscoli, i dischi intervertebrali, che oltre ad avere la funzione di sostegno, permettono il movimento di questa area del corpo. L’alterazione di una di queste strutture provoca dolore che può essere avvertito per un breve o lungo periodo.

Cause

Il dolore cervicale è un disturbo molto diffuso nella popolazione, il più delle volte correlato a cause come una postura scorretta mantenuta per un lungo periodo. Basta pensare al tempo trascorso in auto o anche davanti al computer, soprattutto se si svolge un’attività che comporta lo stare seduti a lungo. Anche traumi come quelli sportivi e accidentali, il classico colpo di frusta che può verificarsi a seguito di un incidente stradale, o anche l’eseguire movimenti bruschi, possono generare dolore cervicale.

Ci sono anche altri fattori di rischio che concorrono al manifestarsi di questo disturbo come:

  • alterazioni della colonna vertebrale;
  • scarsa attività fisica;
  • tensione muscolare eccessiva causata da stati di ansia e di stress.

In generale, il dolore cervicale non rappresenta una condizione grave. Tuttavia non bisogna sottovalutare la questione, soprattutto in presenza di dolore e sintomi che perdurano. In questi casi è bene approfondire con uno specialista per capire le cause scatenanti e intraprendere il prima possibile una terapia adeguata.

Per approfondire al meglio questo argomento abbiamo chiesto un consulto al dottor Andrea Genta, Fisioterapista.

Sintomi e manifestazioni

«Si soffre di dolore cervicale quando c’è ad esempio rigidità nel movimento, ovvero difficoltà nell’eseguire alcuni gesti come guardare il soffitto o il pavimento. Nella vita quotidiana, un esempio concreto è quando ci si trova in macchina e ci si gira per guardare indietro. Inoltre, il dolore può essere avvertito anche eseguendo altri movimenti combinati come guardare in alto a sinistra o in basso a destra».

Dunque alla base delle problematiche cervicali ci sono rigidità e dolore che possono essere avvertiti nel momento in cui si compiono determinati movimenti.

Come dormire?

«Per quanto riguarda il sonno è importante specificare che ogni caso è a sé stante. C’è quindi chi trova giovamento nell’utilizzare cuscini più morbidi, chi invece preferisce cuscini più rigidi. In commercio si possono trovare numerosi dispositivi specifici (appunto come cuscini o cerotti) che possono alleviare il dolore cervicale. Bisogna però sottolineare che si tratta di una condizione temporanea, nel senso che il cuscino “fatto su misura” può aiutare a mantenere la colonna vertebrale e a trovare sollievo durante la notte, ma in ogni caso è necessario includere un buon programma durante la giornata e gli impegni personali».

Se infatti si soffre di dolore cervicale che persiste anche durante la notte, è indispensabile fare le dovute valutazioni e chiedere il supporto di un fisioterapista o rivolgersi presso un centro specializzato.

Quanto tempo durano le vertigini da cervicale?

«Le vertigini possono essere un sintomo correlato al dolore cervicale. Possono comparire sin da subito oppure a posteriori e presentarsi in determinate posizioni o movimenti. In questi casi è utile approfondire eseguendo esami specifici di tipo diagnostico e visite mediche specialistiche».

Agire il prima possibile è sicuramente uno degli strumenti più efficaci che possiamo impiegare per evitare che il dolore cervicale diventi disabilitante.

Quali rimedi adottare?

« La prevenzione è fondamentale per tenere lontani i disturbi cervicali, ancora di più per coloro che mantengono posizioni scorrette per un periodo di tempo prolungato. Ad esempio stare tanto tempo davanti al computer con il capo anteposto e le spalle in chiusura, non fa altro che aggravare il dolore cervicale. Tra i rimedi che si possono adottare può essere utile unire l’attività giornaliera a una buona pratica di auto-mobilizzazione cervicale. In questo modo si potrà trarre beneficio».

La prevenzione torna a fare capolino anche quando si parla di dolore cervicale. È vero, trattare il disturbo è la prima cosa che vogliamo fare quando avvertiamo dolore o non riusciamo a compiere alcuni movimenti come dovremmo. Ma è bene ricordare che giocare d’anticipo può essere ancora più utile per evitare la comparsa di disturbi come questi.

Quali esercizi si possono svolgere?

«È possibile inserire all’interno dell’attività quotidiana alcuni esercizi per aumentare il movimento della regione cervicale e per mantenere la muscolatura stabilizzante, come quella del trapezio superiore o dei muscoli paravertebrali-cervicali, elastica e flessibile. Questi esercizi si possono combinare e praticare la mattina, la sera, o durante l’attività lavorativa. Sono molto utili sia in presenza di dolore (ma da svolgere in maniera lenta e dolce, senza scatenarlo), sia come buona abitudine per la prevenzione. Nello specifico, si possono effettuare i seguenti esercizi:

  • da seduti è possibile mobilizzare la regione cervicale in flessione ed estensione andando a guardare lentamente verso il soffitto e verso il pavimento;
  • per migliorare la rotazione invece, cercare di girare lo sguardo verso destra e verso sinistra eseguendo il movimento completo;
  • per ampliare l’inclinazione laterale, mantenendo il capo neutro, portare l’orecchio verso la spalla e poi cercare di replicare dall’altro lato.

Questi movimenti, semplici e generici, possono essere eseguiti fino a 3 serie da 10 ripetizioni in maniera dolce» conclude l’esperto.

Come abbiamo visto il dolore cervicale è molto comune e spesso è correlato a cattive abitudini posturali. Per evitare che i sintomi si manifestino possiamo agire eseguendo esercizi volti a rafforzare l’elasticità muscolare, oltre a mantenere la postura corretta e, in caso di dolore, intervenire con una terapia personalizzata.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dolore cervicale: sintomi, rimedi ed esercizi