Olio di rosa canina per fare il pieno di antiossidanti e grassi sani

Prodotto a partire dai falsi frutti della pianta, è noto per la sua ricchezza in vitamina C

L’olio di rosa canina, prodotto a partire dai cinorrodi della pianta (i suoi falsi frutti), è caratterizzato da benefici che vale la pena conoscere. Entrando nel dettaglio delle sue peculiarità, è importante ricordare la ricchezza in vitamina A e vitamina C, due tra gli antiossidanti più efficaci.

I loro benefici sono numerosi e riguardano diversi aspetti, dalla prevenzione dei tumori fino al controllo dell’invecchiamento cutaneo. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, è il caso di fare riferimento a uno studio condotto nel 2012 da alcuni esperti dell’Università di Lubiana (Slovenia), che hanno sottolineato, non certo per la prima volta, il ruolo di nutrienti come la vitamina A e la vitamina C nel processo di protezione della pelle dall’azione dei radicali liberi a sua volta incentivata dalle radiazioni solari.

Rimanendo sempre nel campo degli effetti sulla bellezza, è il caso di rammentare che la vitamina C stimola la sintesi del collagene, proteina fondamentale per la compattezza del tessuto connettivo.

Considerato un valido rimedio naturale contro l’osteoartrite – una meta-analisi di studi randomizzati eseguita nel 2008 ha dimostrato la sua maggior efficacia rispetto ai placebo – l’olio di rosa canina, come sopra accennato, è ricco di grassi sani. In questo novero è possibile includere per esempio l’acido oleico che, come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, è noto per i suoi benefici relativi alla salute cardiovascolare. Da non trascurare è pure la sua efficacia antinfiammatoria.

L’olio di rosa canina è caratterizzato anche dalla presenza di acido palmitico (giusto per citare un altro fra gli acidi grassi essenziali che apporta). Anche in questo frangente, si può parlare di benefici notevoli. Per rendersene conto basta ricordare che la quota fosfolipidica delle nostre membrane cellulari è composta per il 20/30% da acido palmitico.

Fino ad ora abbiamo parlato dei motivi per cui l’olio di rosa canina fa bene alla salute. Non bisogna però trascurare le controindicazioni. In questo elenco è possibile citare il diabete, i calcoli renali e l’anemia.

Concludiamo facendo presente che l’olio di rosa canina viene applicato soprattutto localmente, che va possibilmente conservato in un posto poco illuminato e che, prima di iniziare a utilizzarlo, è il caso di consultare il proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olio di rosa canina per fare il pieno di antiossidanti e grassi sani