Fangoterapia: benefici, terme e i migliori centri in Italia

La fangoterapia è un trattamento utile per curare inestetismi e malesseri: ecco tutti i benefici e i centri in Italia

Fangoterapia

Fonte: istock

La fangoterapia è l’ultima frontiera del benessere. Soffri di patologie del sistema scheletrico e della cute, affezioni dermatologiche, artropatie degenerative o post-traumatiche? O semplicemente vuoi farti bella e prevenire i malanni dell’inverno? A novembre, con l’arrivo dell’inverno, tutti questi problemi possono acuirsi. Una soluzione che si rivela utilissima è la fangoterapia, un trattamento che consiste nell’applicazione sul corpo di impacchi di fango seguiti da un bagno e dalla seduta di massaggio. La funzione è quella di riscaldare la zona della pelle con cui viene a contatto, provocando una sensazione di calore che genera una intensa reazione sudorale.

Grazie alla fangoterapia globale si ha un notevole recupero dell’elasticità connettivale, una disintossicazione a livello cutaneo e un rassodamento tissutale da cui deriva il suo importante ruolo nella prevenzione dell’invecchiamento precoce. Il fango di cui ci si serve è “termale”, ossia un impasto particolare formato da tre componenti di cui una argillosa, una liquida, cioè l’acqua termale, ed una componente organica di natura animale o vegetale che si forma nel corso del processo di maturazione che ha una durata di 1-2 anni, durante i quali il composto si arricchisce di innumerevoli sostanze microrganiche come le muffe che nascono dalla combinazione di acque, solitamente solfuree, e da una parte solida costituita da alghe o altri componenti organici marini. I fanghi termali esercitano la loro funzione curativa attraverso reazioni chimiche, azioni fisico-chimiche, sollecitazioni meccaniche e tramite il calore, agendo a temperature comprese tra i 45° e i 50°C. Molte le strutture che offrono questo trattamento: ve ne presentiamo alcune per tutti i gusti, che amiate in questa stagione il mare, la montagna o la collina.

Fangoterapia: Terme di Abano e Montegrotto

Il bacino idrominerario dei Colli Euganei è ricco di acque ipertermali e fanghi che vantano un’attività ininterrotta da circa 27 secoli. L’acqua termale di Abano è classificata salsobromo-iodica ipertermale con effetto miorilassante e anti dolorifico, arriva dai Monti Lessini sulle Prealpi Venete.
L’argilla per la fangoterapia viene prelevata da un piccolo lago ad Arquà Petrarca, nei Colli Euganei. È un’argilla ricca di silicio, che la rende perfetta per la fangoterapia. Potrete consultare il sito http://www.abano.it che soddisferà ogni vostra ulteriore curiosità. Noi vi presentiamo alcune delle strutture dalle quali potrete avere accesso ai servizi termali.

  • Hotel Terme di Quisone Viale delle Terme, 67, 35031 Abano Terme (PD) – Il fango termale che trovate qui ha ottenuto il brevetto europeo per il suo principio attivo antinfiammatorio (Patent No.1571203), evento importantissimo che sigilla la dichiarata efficacia terapeutica del protocollo di cura termale, pari a quella dei farmaci in commercio utilizzati come riferimento negli studi. L’Hotel si caratterizza per la sua eleganza discreta, fondata sull’attenzione alle piccole cose, a quei dettagli che rendono la vostra vacanza un momento di piacevole e prezioso relax lontano dallo stress della quotidianità.
  • Hotel Savoia Via Pietro d’Abano, 53, 35031 Abano Terme (PD) – L’Hotel Savoia Thermæ & Spa è inserito nella rete di monitoraggio per il processo di maturazione e di qualità dei fanghi termali Regione del Veneto seguito dall’Università di Padova (O.T.P. Osservatorio Termale Permanente) e dispone di personale medico e paramedico specializzato in terapie termali. Naturalmente qui potrete rilassarvi in un percorso termale completo di molti altri servizi.
  • Grand Hotel Trieste & Victoria Via Pietro D’Abano, 1, 35031 Abano Terme (PD) – La Vital Thermal Spa è una vera esperienza polisensoriale. I trattamenti di fangoterapia proposti sono diversi: dal Fango Forma al più rilassante trattamento Belle Époque; una vera rinascita di mente e corpo. Rigenerare i tessuti, rassodare la muscolatura, sciogliere le rigidità, irrobustire la colonna vertebrale sono gli obiettivi del programma Fango & Forma che viene qui attuato sotto la guida di personale altamente specializzato
  • Hotel Olympia Viale Stazione, 25, 35036 Montegrotto Terme (PD) – L’Hotel Olympia Terme, classificato dal Ministero della Salute Italiano al livello “I° Super”, che indica il più elevato standard di qualità della cura, è dotato di uno specifico reparto coordinato da un Direttore Sanitario. Grazie allo staff altamente competente e preparato e al personale medico, il paziente può beneficiare delle cure ottenendo massimi risultati in totale sicurezza. Con una semplice impegnativa potete beneficiare dei trattamenti curativi antinfiammatori a base di fango.

Fangoterapia: Terme di Montepulciano e Monsumanno

Spostandoci più a sud un altro polo d’eccellenza per la fangoterapia si trova in Toscana presso il Centro Termale di Montepulciano. Tra i più rinomati, questi fanghi termali possiedono le stesse caratteristiche delle acque, sulfuree e salsobromoiodiche presenti nel sottosuolo, ma resi solidi attraverso un processo di maturazione nell’argilla e quindi arricchiti da altri componenti organici di diversa natura derivanti principalmente dalla fase di maturazione dei fanghi stessi. Oltre alla tradizionale terapia qui il mondo dei fanghi si apre ancor più abbracciando la “Fango maschera termale”, ad esempio, che è un trattamento riequilibrante e rivitalizzante, particolarmente indicato per pelli impure e sensibili e nel quale la combinazione delle argille arricchite dalle acque termali e di specifici principi attivi cosmetici restituiscono al viso compattezza e tonicità. Il “Fangoaroma body anti cellulite” è invece un trattamento specifico ad azione riducente ed anticellulite a base di una formula esclusiva per attenuare e prevenire la formazione della cellulite e delle adiposità localizzate grazie all’azione sinergica degli oli essenziali in combinazione con ingredienti di derivazione naturale e termale. Anche relativamente a quest’area vi consigliamo alcune strutture.

  • Etruria SPA Elio Bernabei 32, 53045 Montepulciano, (SI) – Il servizio che rende unica la beauty farm in Toscana è la personalizzazione dei percorsi degli ospiti: dopo l’accoglienza da parte dello staff specializzato di “La Perla”, per ognuno voi verrà studiato un programma specifico in cui ogni seduta ed attività viene accompagnata da un preciso regime alimentare appositamente studiato sulle esigenze visitare i luoghi più suggestivi del territorio: infatti, si trova nel punto in cui le dolci colline della Toscana e dell’Umbria si incontrano, circondato dalle più belle località d’Italia. Un concentrato di arte, storia e natura, meta di visitatori provenienti da ogni parte del mondo.
  • Hotel La Grotta Termale Via della Grotta Giusti, 1411, 51015 Monsummano Terme (PT) – Sempre in Toscana vi parliamo dell’ottava meraviglia del mondo”, come la definì il Maestro Giuseppe Verdi nelle sue frequentazioni. Direttamente da questo Hotel si raggiunge l’edificio delle Terme, ove ha inizio il percorso verso la Grotta millenaria, vero paradiso naturale ricco di stalattiti e stalagmiti, al cui interno si adagia uno specchio cristallino di acque termali che, con i suoi vapori terapeutici, avvolge l’ospite in una “sauna” benefica e disintossicante. Il fango termale freddo applicato alla temperatura di 16° è localizzato alle zone specifiche soggette a cellulite o ritenzione idrica.

Fangoterapia: Terme di Ischia

Parlando di terme, poi, come non citare Ischia. La sua natura vulcanica rende Ischia uno dei maggiori centri termali d’Europa. Sorgenti, fumarole e fanghi si trovano pressoché su tutto il territorio, con centri attrezzati ed altamente qualificati e, grazie ad una ricerca scientifica all’avanguardia, tutti gli stabilimenti di cura utilizzano sofisticate tecnologie per ogni tipo di terapia. Le acque termali ischitane sono alcaline, contengono zolfo, iodio, cloro, ferro, elementi potassici e microelementi di sostanze attive. Le cure termali a base di fanghi (risultato dell’unione di argilla con acqua termale durante il quale il fango si arricchisce di sali minerali) sono utilizzate per rendere morbida e per levigare la pelle del viso, risvegliando il colorito ed eliminando l’eccesso di sebo, oltre che ad essere un ottimo rimedio per brufoli e punti neri.

  • Mezzatorre Via Mezzatorre, 23, 80075 Forio d’Ischia (NA) – Situato a picco sul mare e con un panorama da favola, il resort accoglie gli ospiti in una cornice unica e suggestiva. Isolato dal resto dell’isola di Ischia, l’esclusivo Leading Hotel rende possibile una vacanza lontani dal mondo in totale privacy, per dedicarsi unicamente al proprio benessere. Una torre cinquecentesca che ospita 45 camere e 12 suites. Una spa per purificare il corpo e la mente dallo stress attraverso delicati trattamenti termali e di bellezza.
  • Terme Manzi Hotel Piazza Bagni di Gurgitello, 4, Casamicciola Terme (NA) – Costruita nel 1863 La Manzi Spa Thermae, grazie alle acque termali dagli eccezionali e riconosciuti poteri terapeutici che sgorgano direttamente dalla fonte del “Gurgitello” (nota fin dai tempi dell’Antica Roma) è il luogo ideale dove rendere possibile l’impossibile: l’utopia del Benessere. L’immersione in queste acque termali dona una piacevole sensazione di pelle rinnovata e vellutata grazie all’azione rigenerante del tessuto cutaneo.
Fangoterapia: benefici, terme e i migliori centri in Italia
Fangoterapia: benefici, terme e i migliori centri in Italia