Dieta McKeith, migliori la digestione e ti sgonfi

Portata alla fama da star internazionali come Jennifer Aniston, Demi Moore e Madonna, questa dieta prevede diversi snack e il consumo di tisane detox

La dieta McKeith è un regime alimentare che aiuta a ottimizzare la digestione e a sgonfiarsi.

Apprezzata da star internazionali del calibro di Jennifer Aniston e Demi Moore, è stata ideata dalla presentatrice e nutrizionista scozzese Gillian McKeith, famosa anche per best seller di successo internazionale come You are What You Eat. Il suo volto è legato pure al programma televisivo Eat Yourself Sexy.

Per quanto riguarda le caratteristiche della dieta, si ricorda che non prevede il conteggio calorico. Fondamentale è invece l’attenzione alla qualità dei cibi assunti. Tra quelli da escludere, è possibile citare (tra le varie opzioni) il pane bianco, i latticini, il burro, le carni rosse. Lo schema alimentare prevede anche il fatto di evitare i cibi in scatola. Tra quelli che sono invece ammessi troviamo i cereali integrali, il pesce, i legumi, le uova e le carni bianche (anche in questo caso, si potrebbero includere diversi altri cibi).

Quando si parla della dieta McKeith, è importante far presente che, oltre alla scelta degli alimenti, conta tanto anche la loro combinazione. Chi decide di seguire questo regime alimentare può orientarsi meglio grazie alla divisione dei cibi in diverse categorie. Si può infatti parlare di alimenti ricchi di proteine e di cibi contraddistinti da un altro contenuto di carboidrati. Le altre due categorie sono i grassi e le spezie e la frutta. Lo schema previsto da Gillian McKeith consiglia di non mischiare tra loro alimenti di differenti categorie.

Cosa prevede una giornata tipo di chi segue la dieta? Si può iniziare con una colazione a base di succo di frutta o di verdura. Prima ancora di assumere il pasto iniziale della giornata, è consigliabile bere un bicchiere di acqua calda con il limone e, in un altro bicchiere pieno d’acqua, sciogliere un paio di cucchiai di semi di lino. Come spuntino mattutino, si può scegliere almeno due opzioni tra tazza di tè, tisana e un frutto. Per pranzo si può invece assumere un mix di cereali, germe di grano e verdure.

Per quanto riguarda invece lo spuntino pomeridiano, lo schema consiglia di consumare una tazza di tè, una tisana, un frutto e un pugno di semi di zucca (uno snack all’ora). A cena, invece, si può portare in tavola della carne bianca – va bene anche una fetta di salmone – con verdure cotte al vapore e germe di grano. Prima di coricarsi bisogna mangiare verdura cruda e bere un bicchiere di acqua calda e limone.

Questa dieta, oggetto di diverse critiche per via del suggerimento di pratiche scientificamente controverse come il lavaggio del colon tramite enteroclismi, deve essere iniziata solo dopo aver consultato il proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta McKeith, migliori la digestione e ti sgonfi