Dieta detox? In realtà è una bufala

Succhi e centrifugati non purificano il corpo dalle tossine

Bere centrifugati, succhi e frullati purifica il nostro corpo e lo libera dalle tossine. E’ questo il trend degli umani negli ultimi anni. Se vuoi essere sano, magro, sveglio, lucido, in forma e soprattutto purificato, ti devi disintossicare. Parola d’ordine detox: dieta detox, cibi detox, vita detox, succhi detox.

Ma la novità è che la dieta detox in realtà è una bufala, secondo The New York Times. Il detox è una pratica diffusissima: le celebrità si depurano, le Spa offrono settimane di disintossicazione, negozi di alimentari vendono costosissimi succhi e nei bar frullati e centrifugati sono il pasto cool. Sofisticati estrattori da centinaia di  euro, centrifughe di ultima generazione che promettono miracoli, sono il sogno di tutti. Soprattutto i newyorkesi – ossessionati dai succhi di frutta freschi, succhi spremuti a freddo e da tutto ciò che si frulla, si spreme e si centrifuga – sono vittime della disintossicazione, ma il quotidiano della Città rivela che la dieta detox è una truffa.

Cosa cercano di rimuovere dai loro corpi gli esseri umani, bevendo frullati e frappè? E  qual’è la base scientifica alle spalle del detox? Risponde sulle pagine del quotidiano della Grande Mela il dottor James H. Grendell – gastroenterologo e nutrizionista – del Winthrop University Hospital di Mineola di NY: “Le persone che seguono una dieta detox, non sanno mai da quale tossina stanno cercando di liberarsi. E continua: “Ci sono tossine dannose per l’organismo: pesticidi, piombo, alcool, farmaci e altri ancora, per le quali il nostro corpo è in grado di cavarsela benissimo da solo. Infatti reni e fegato con feci e urine espellono la maggior parte delle tossine.

Non è chiaro a Grendell come i succhi possano aiutare il processo di detox, e conclude: “Succhi e centrifugati non purificano il corpo dalle tossine”, non sono dannosi e possono aiutare chi è in sovrappeso, ma da qui a eliminare le tossine dall’organismo ce ne passa.

Anche il quotidiano inglese The Guardian demolisce la dieta disintossicante: “La dieta detox, tutta superfood, frullati e centrifugati, in realtà è una truffa”.

Promette scorciatoie, consiglia cibi miracolosi disintossicanti: ortaggi, frutta e verdura, fra i più caldeggiati cavolfiore, yogurt e cipolla, carote, finocchi, carciofi, cetrioli, ortiche, broccoli, cavoli, melograno e limone. La detox inneggia ai superfood: semi di chia, polline di api, akai, bulgur, camu camu e le mitiche bacche di goji, per rallentare l’’invecchiamento e ancora, “curcuma e passatine di ceci, aglio e miglio, zenzero e porro, dashi e riso nero e abracadabra… detox”. Per i più audaci, l’alimentazione detox consiglia la pratica quotidiana del clistere, il tutto sulla fiducia.

Ma l’unica vera dieta detox – secondo The Guardian – è quella basata su un’alimentazione corretta e una vita sana, come sostiene la nutrizionista Catherine Collins “lo stile di vita davvero disintossicante è non fumare, fare esercizio e godersi una dieta sana ed equilibrata, come la dieta mediterranea”.  Noi italiani siamo privilegiati, abbiamo la detox  giusta in casa.

 

Dieta detox? In realtà è una bufala