Dieta disintossicante, come e quando farla

Periodicamente è opportuno dedicarsi a un periodo di disintossicazione dell’organismo, fatto principalmente regolando il regime alimentare. L’organismo si intossica quando le tossine introdotte attraverso gli alimenti o i processi digestivi diventano maggiori di quelle espulse e si depositano nei tessuti. Normalmente, eliminiamo le tossine attraverso polmoni, reni, fegato e intestino: è sufficiente, mantenendo una corretta alimentazione. Tuttavia, in particolari periodi (all’inizio di una dieta dimagrante, ai cambi di stagione, dopo i periodi di feste, ferie o di eccessi alimentari) è meglio rinforzare ulteriormente l’organismo attraverso una "purificazione mirata" che lo disintossichi dagli accumuli di tossine. Ecco quando e come fare una dieta disintossicante:

Ai cambi di stagione (primavera e autunno)
Programma di 4 giorni
Primo giorno: consumare solo frutta (escluse le banane) e assumere almeno un litro e mezzo di acqua. In questo modo si purifica il colon.
Secondo giorno: assumere solo tisane, the verde o succo d’acero non dolcificati per drenare le tossine.
Terzo giorno: consumare solo verdura cruda e cotta, bere almeno un litro e mezzo di acqua. In questo modo si rimineralizza l’intestino.
Quarto giorno: consumare solo minestrone senza pasta o patate per rimineralizzare tutto il corpo.

Prima di una dieta dimagrante e in presenza di patologie croniche (allergie, dermatiti, ecc.) per rinforzare l’organismo
In questi casi è necessario fare un test per le intolleranze alimentari, che possono essere anche temporanee. In pratica, gli alimenti che ci disturbano per il nostro organismo altro non sono che tossine che affaticano la digestione e ostacolano l’eliminazione delle sostanze nocive, con il risultato di intossicarlo ancora di più. Questo causa un aumento della ritenzione idrica, problemi intestinali e di gonfiore. L’esclusione, per un periodo di tempo, di questi alimenti migliora tutto il processo digestivo nonché l’assimilazione dei nutrimenti. Questo si traduce in un miglioramento dell’eliminazione dei liquidi (cellulite), diminuiscono i gonfiori. Spesso si ha come conseguenza la riduzione del peso corporeo o comunque la trasformazione della massa grassa in massa magra con diminuzione della circonferenza e quindi di taglia. L’organismo si rinforza perché non più sovraffaticato dal compito di espellere tossine ed è più reattivo, per cui migliora la risposta ad allergie, dermatiti e disturbi cronici.

Come mantenimento dei risultati ottenuti oppure come disintossicazione periodica, dopo i periodi di feste, ferie o di eccessi alimentari

Un programma di 2 giorni da effettuare una volta al mese oppure un programma di un giorno da eseguire una volta alla settimana: scegliere un unico tipo di frutto o verdura (escluso banane e patate) e consumare solo quello assumendo  almeno un litro e mezzo di acqua.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta disintossicante, come e quando farla