Le migliori tisane per il benessere: infusi da provare

Le tisane sono un antico rimedio da sempre usate per preservare o migliorare lo stato di salute e il benessere. Ecco le migliori da provare

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Perché le tisane fanno bene

Le tisane sono preparazioni officinali che sfruttano le proprietà curative delle piante officinali. Utilizzate da secoli per il benessere e la salute, le tisane, gli infusi e i decotti sono bevande in cui l’acqua funge da solvente, estraendo sia i componenti totalmente o parzialmente idrosolubili sia i principi attivi che, pur non essendo solubili, possono essere dispersi in acqua. All’interno di una tisana possiamo dunque trovare sali minerali, vitamine, acidi organici, carboidrati solubili, glucosidi, sostanze amare, alcaloidi, oli essenziali e acidi grassi dispersi in goccioline. Ogni pianta officinale presenta una miscela di queste sostanze e vanta un’azione terapeutica che dipende dalla quantità e dal tipo di composti attivi rappresentati. La parte di pianta utilizzata per preparare infusi e altri estratti è denominata “droga” ed è caratterizzata dal maggior tenore in principi attivi. La droga della pianta può essere dunque costituita dalle foglie, dai fiori, dai frutti, dalle radici, dalle gomme o dalle essenze prodotte. In base al tipo di droga, la tisana può essere preparata per infusione o per decozione: in genere per foglie e fiori si opta per l’infusione, mentre per semi, cortecce e radici si preferisce la decozione (ndr. ovvero la forma di decotto: rispetto all’infuso, che si prepara immergendo le parti più delicate della piante in acqua precedentemente portata a ebollizione, il decotto prevede di far bollire per un certo periodo di tempo le parti più dure della pianta).

Rispetto ad altre forme di somministrazione, la tisana ha diversi vantaggi:

  • può essere personalizzata dall’erborista con le erbe più idonee a risolvere il problema e preparata a casa in modo molto semplice e in poco tempo;
  • consente un rapido assorbimento dei principi attivi, dunque una risposta più veloce da parte dell’organismo
  • solitamente ha un sapore gradevole e un buon profumo: ritagliarsi un momento della giornata per preparare e sorseggiare la propria tisana preferita può diventare un rito piacevole e rilassante, oltre che benefico.

Come sceglierle e prepararle

Perché una tisana sia efficace è importante che la materia prima di partenza sia di ottima qualità. Le piante infatti contengono più o meno costituenti attivi in base al luogo e al metodo di coltivazione, ai processi di lavorazione e al modo di conservazione. Le migliori tisane in commercio sono sicuramente quelle vendute sfuse in erboristeria: l’erborista infatti è una figura professionale qualificata, in possesso di Laurea o diploma, in grado di valutare la qualità delle erbe officinali e di miscelarle nelle giuste proporzioni tra loro in base alle esigenze del cliente.

Un altro aspetto importante per l’efficacia di una tisana è il metodo di preparazione. La temperatura, il modo e il tempo di infusione influenzano infatti il risultato finale. In generale:

  • una tisana si prepara versando in acqua calda un cucchiaio di erbe essiccate e lasciando in infusione la droga per cinque-dieci minuti;
  • i decotti si preparano invece sistemando la droga in acqua fredda per poi portare a bollore e lasciare in infusione a fuoco spento per un tempo variabile, dai dieci-quindici minuti fino anche a tutta la notte.

Quando si acquista una tisana è essenziale chiedere consiglio all’erborista per quanto riguarda le modalità di preparazione, oltre che per il numero di tazze da consumare nell’arco della giornata.

Infusi da provare

Di seguito una selezione di infusi dal sapore gradevole e utili per trattare i disturbi più comuni. Le miscele vengono preparate dall’erborista, cui è possibile chiedere consigli per eventuali sostituzioni in caso di allergie, gravidanza o interazioni con terapie o integratori che si stanno assumendo.

Tisana digestiva

Questo gradevole infuso è utile per favorire la digestione dopo un pasto abbondante, ridurre il gonfiore addominale e l’eccesso di gas a livello intestinale. Può essere consumato dopo il pasto o durante la giornata al bisogno.

Ingredienti

  • 20 g di semi di finocchio
  • 10 g di radice di zenzero
  • 30 g di capolini di camomilla
  • 20 g di foglie di melissa

Preparazione

Dopo aver versato 150 millilitri di acqua in un pentolino, aggiungere 3 grammi della miscela di semi di finocchio e radice di zenzero. Portare a bollore, spegnere il fuoco e unire 3 grammi della miscela di camomilla e melissa. Lasciare in infusione con il coperchio per cinque minuti, dopodiché filtrare e consumare.

Tisana drenante

La tisana drenante è perfetta per aiutare a eliminare i liquidi in eccesso, ridurre ritenzione idrica e cellulite e ritrovare nel tempo un ventre piatto e gambe leggere. Può essere bevuta fino a tre volte durante la giornata, tiepida o fredda.

Ingredienti

  • 30 g di foglie di betulla
  • 30 g di foglie di ortica
  • 20 g di bacche di ginepro
  • 20 g di frutti di anice

Preparazione

Portare a ebollizione 150 millilitri di acqua e aggiungere 8 grammi della miscela, lasciando in infusione per dieci minuti con il coperchio. Filtrare e consumare subito o una volta tiepido.

Tisana rilassante

Un infuso da sorseggiare durante la giornata in caso di ansia, agitazione e nervosismo oppure la sera, per favorire il sonno e garantire un buon riposo.

Ingredienti

  • 30 g di fiori e foglie di melissa
  • 25 g di fiori di arancio
  • 20 g di fiori e foglie di passiflora
  • 20 g di petali di papavero

Preparazione

Lasciare in infusione per dieci minuti 6 grammi di miscela di erbe in 150 millilitri di acqua bollente. Filtrare e bere caldo, eventualmente dolcificando con un cucchiaino di miele.

Tisana balsamica

Una tisana perfetta per i mesi invernali, utile ad alleviare tosse, mal di gola, raffreddore e congestione nasale. Se ne possono bere fino a tre tazze al giorno o utilizzare l’infuso per suffumigi e inalazioni.

Ingredienti

  • 35 g di foglie di eucalipto
  • 25 g di fiori e foglie di timo
  • 20 g di foglie e fiori di rosmarino
  • 10 g di fiori di lavanda

Preparazione

Lasciare in infusione per dieci minuti 7 grammi di miscela in acqua bollente, filtrare e consumare calda, eventualmente dolcificando con un cucchiaino di miele o di sciroppo di abete o pino. Per suffumigi e inalazioni, lasciar bollire per circa due minuti e aggiungere un pizzico di bicarbonato di sodio per facilitare la formazione di vapore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le migliori tisane per il benessere: infusi da provare