Cedrina, ti depuri e migliori la digestione

Conosciuta anche come erba luigia, è originaria del Perù e del Cile e ha un profumo molto gradevole

La cedrina è un’erba aromatica caratterizzata da benefici molto interessanti. Nota anche con il nome di verbena ed erba luigia, è originaria di zone del mondo come il Cile e il Perù. Il suo utilizzo si è diffuso in Europa dal XVIII secolo in poi. Essenziale a tal proposito è stato il ruolo dell’industria profumiera.

Le peculiarità di quest’erba sono da anni al centro dell’attenzione scientifica. A dimostrazione di ciò è possibile citare i risultati di uno studio pubblicato nell’ottobre 2011 e condotto da un team di esperti dell’Università del Cairo (Egitto).

L’equipe in questione ha studiato gli estratti acquosi e alcolici della cedrina, scoprendo proprietà antinfiammatorie, antipiretiche e antiossidanti. I benefici della cedrina non si fermano certo qui! Da citare, come affermato dagli esperti del gruppo Humanitas, sono anche gli effetti positivi sulla digestione. A tal proposito, è doveroso ricordare che le riprove scientifiche al giorno d’oggi disponibili non sono sufficienti per parlare di efficacia definitiva.

Quando si parla della cedrina, è il caso di rammentare che le sue foglie si raccolgono soprattutto durante la stagione estiva e all’inizio del periodo autunnale. Dalla pianta, è possibile ricavare un olio essenziale contraddistinto da numerosi composti salutari. In questo novero è possibile citare il geraniolo, così come il limonene.

La cedrina, che può avere pure effetti diuretici, influisce sull’aumento dell’appetito ed è nota per la sua efficacia sedativa. A questo punto, è naturale chiedersi come assumerla. Le alternative al proposito sono diverse. Tra le tante, è possibile citare il liquore che la vede come ingrediente principale (chi vuole, può rafforzarne l’aroma aggiungendo alla ricetta la buccia di limone).

La cedrina, che appartiene alla famiglia botanica delle Verbenaceae, può essere utilizzata pure per la preparazione di infusi digestivi. Non tutti sanno che può essere impiegata anche per delle gustose marmellate. In questo frangente, è il caso di rammentare anche la possibilità di abbinarla con altri ingredienti, dalle prugne, alle pesche, fino alle albicocche.

Nominare questa celebre pianta significa fare presente che, oggi come oggi, non sono scientificamente noti casi d’interferenza della cedrina con l’efficacia di farmaci. Se si ha intenzione di iniziare ad assumerla, per sicurezza è meglio chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cedrina, ti depuri e migliori la digestione