Dieta con edamame: perdi peso e ti proteggi dal diabete

Ricchi d'acqua e di vitamine, i fagioli di soia sono un vero elisir di salute

Grazie alla dieta con edamame è possibile perdere peso e proteggersi dal diabete.

I fagioli di soia, vero e proprio caposaldo della cucina asiatica, si contraddistinguono per proprietà benefiche molto importanti. In questo elenco possiamo ricordare la ricchezza in acqua. Come ricordato anche dagli esperti di Humanitas, gli edamame contengono 75 grammi d’acqua ogni etto di prodotto. Come ben si sa, l’assunzione di alimenti ricchi d’acqua è fondamentale per il transito intestinale, la cui efficienza è cruciale per il mantenimento del peso forma.

Degna di nota è anche la presenza di proteine vegetali – circa 11 grammi ogni 100 – fondamentali per la prevenzione del diabete. Quando si parla dei loro benefici a tavola va citata anche la presenza di vitamine. Parliamo nello specifico di vitamina C e vitamina E – due tra gli antiossidanti più potenti in natura – e della vitamina B3 o niacina.

Alleati straordinari del sistema immunitario, gli edamame sono caratterizzati anche dalla presenza di minerali importanti per la salute, come per esempio il calcio, il sodio e il fosforo. Da non trascurare è anche il contenuto di fibra, essenziale per ottimizzare il livello di sazietà e anch’essa importante per la funzionalità intestinale.

Come consumarli? Quando ci si pone questa domanda, viene subito in mente la ciotola che servono in tavola al ristorante cinese o giapponese. Si tratta di una possibilità, indubbiamente, ma non certo dell’unica. Chi vuole sfruttare al massimo le proprietà degli edamame può anche preparare un’ottima insalata che li vede protagonisti assieme alla quinoa, altro super food ricco di benefici importanti per la salute.

Nessuno vieta poi di utilizzarli per condire una sana pasta integrale. Un’idea gustosa e super semplice? Una pasta fredda con edamame, pomodorini e olive. Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare delle delizie salutari che si possono portare in tavola grazie agli edamame. Tra queste è possibile citare il pesto che li vede come ingredienti principali e che può essere utilizzato come gustoso condimento per una pasta.

Quando si discute della dieta con edamame bisogna considerare anche le controindicazioni. I fagioli di soia interagiscono infatti con alcuni farmaci, per esempio quelli utilizzati per il trattamento dei disturbi della tiroide. Lo stesso si può dire per i diuretici. Per questo motivo, prima di iniziare ad assumerli è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con edamame: perdi peso e ti proteggi dal diabete