VIP oggi, secchioni tra i banchi di scuola. Alcuni insospettabili

Diplomi col massimo dei voti, lauree con lode: ecco chi sono i secchioni tra i vip italiani

Che nella lista ci sia Giovanni Allevi non fa scalpore: il pianista marchigiano ha un diploma in pianoforte e una laurea in Filosofia. Ottenuti entrambi, ca va sans dire, col massimo dei voti.

Una che non t’aspetti è Noemi. La cantante al liceo classico era la più brava della classe. Anche al DAMS non era da meno (eccellente in entrambi i casi). Come lei, il collega Michele Bravi: «Sedevo sempre in fondo alla classe perché, essendo molto secchione, avevo un po’ il bisogno di fare confusione durante le ore di lezione. I prof si fidavano di me perché sapevano che facevo il mio dovere», ha confessato in un’intervista.

Ci sono poi Cristina Parodi (60/60 all’esame di maturità) ed Elio (di Elio e Le storie tese) che non solo è diplomato in Conservatorio ma ha anche una laurea in Ingegneria Elettronica. Spicca anche Claudio Baglioni,tornato sui banchi de La Sapienza per conseguire la laurea in Architettura con una tesi sulla riqualificazione del gasometro di Roma.

In testa alla lista degli insospettabili, Nicole Minetti. L’ex consigliera regionale ha conseguito il diploma di liceo classico col massimo dei voti. E anche il corso per igienista dentale l’ha vista eccellere.

Un’altra insospettabile è Sara Tommasi, laureata alla Bocconi. Che fosse uno studente modello non si direbbe neppure di Checco Zalone: laureato in Giurisprudenza in quella Bari che, per sua definizione, «è l’unica città al mondo in cui ci sono più avvocati che cittadini».

Dulcis in fundo… i calciatori. Giorgio Chiellini, bandiera e difensore della Juventus, tra tutti. Giorgio si è laureato in Business Administration con 110 e lode e una menzione di merito.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

VIP oggi, secchioni tra i banchi di scuola. Alcuni insospettabili