Dieta, le migliori della settimana dal 9 al 15 novembre

I consigli degli esperti per dimagrire, proteggere il cuore e prevenire malattie come il diabete

Perdere peso e restare in forma non sono obiettivi irraggiungibili, se si segue una corretta alimentazione: mangiare bene è il primo passo per dimagrire e, soprattutto, proteggere la nostra salute. Con l’arrivo della stagione fredda, inoltre, fare attenzione a ciò che si porta in tavola è quanto mai importante.

Un buon pasto caldo è senza dubbio la scelta migliore, quando le temperature iniziano a scendere. Per fare il pieno di nutrienti fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, la zuppa di pomodoro è davvero l’ideale: ricca di antiossidanti, protegge dal rischio di insorgenza di molte patologie e rallenta l’invecchiamento cellulare. In particolare, questo alimento contiene importanti quantità di licopene, un potente antiossidante studiato per le sue numerose proprietà.

Spicca, tra le altre, la sua azione antitumorale. Uno studio pubblicato sull’Asian Pacific Journal of Cancer Prevention ha evidenziato il ruolo del licopene nell’indurre l’apoptosi, ovvero la morte delle cellule cancerose. I ricercatori hanno finora scoperto una correlazione tra un’elevata assunzione di questa sostanza e una diminuzione del rischio di sviluppare alcune forme di tumore – quello alla prostata e quello al seno.

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel ridurre il rischio di diabete di tipo 2, così come nel tenere sotto controllo l’avanzare della patologia. La dieta della longevità, promossa dalla Fondazione Valter Longo Onlus, si basa su alcuni principi volti proprio a ridurre il carico glicemico e a contrastare l’insulino-resistenza.

Le linee guida promulgate dal Professor Valter Longo, biogerontologo di fama internazionale, prevedono l’adozione di un regime alimentare prevalentemente vegetale, abbinato ad un consumo moderato di pesce (circa 2/3 volte la settimana). Sono da evitare i cibi ricchi di grassi idrogenati e di zuccheri, prediligendo verdura di stagione, frutta a guscio e frutti rossi. Inoltre, è consigliabile consumare i pasti nell’arco di 12 ore, rimanendo a digiuno nel restante periodo.

A proposito di digiuno, è su questo che si basa una delle diete che più stanno incontrando il favore di coloro che vogliono perdere peso senza rinunciare ai piaceri della tavola. Stiamo parlando della dieta del digiuno a giorni alterni, che prevede un giorno ad introito calorico ridotto (solitamente 500 calorie) e il giorno seguente senza restrizioni alimentari. Sono molti i benefici apportati da un regime alimentare di questo tipo.

Gli scienziati hanno dimostrato i suoi effetti protettivi nei confronti del cuore e del cervello: il digiuno stimola infatti l’autofagia, quel processo che porta alla distruzione delle cellule vecchie. Il rinnovamento cellulare è legato alla prevenzione di malattie cardiache e di patologie neurodegenerative, come evidenziato da uno studio pubblicato su Autophagy.

Un altro fattore di rischio per i problemi dell’apparato cardiovascolare è l’infiammazione cronica. Anche in questo caso, possiamo proteggerci grazie all’alimentazione: una revisione pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology ha preso in considerazione oltre 210.000 soggetti, ed è emerso che il consumo di cibi pro-infiammatori aumenta il rischio di sviluppare patologie cardiache.

Bisogna dunque fare attenzione agli alimenti ricchi di grassi come i formaggi, ai cereali raffinati, alle carni raffinate e alle bevande zuccherate. Per una perfetta dieta anti-infiammatoria, via libera invece a frutta e verdura, cereali integrali e alimenti a basso contenuto di grassi, che apportano molti benefici all’organismo.

Avete mai sentito parlare del sumac? Si tratta di una spezia conosciuta anche con il nome di sommacco siciliano, ricca di acidi grassi che proteggono la salute del cuore. In particolare, contiene ottime quantità di acido oleico, che previene l’insorgenza di malattie quali ictus e infarto, e di acido linoleico, che ha effetti ipocolesterolemizzanti.

I problemi cardiaci, così come quelli legati alle funzioni cognitive, subiscono un aumento nelle persone che rientrano nella fascia d’età over 50 anni. Per questo motivo è importante adottare una corretta alimentazione: ci sono diverse diete che possono aiutarci a rimanere in salute e a perdere qualche chilo (alterazioni del peso corporeo si manifestano frequentemente a causa della menopausa).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 9 al 15 novembre