Dieta della longevità: perdi peso e ti proteggi da cancro e diabete

Dati scientifici alla mano, per vivere di più e meglio è importante ridurre il consumo di carne rossa

Quando si parla di dieta della longevità si inquadrano una serie di consigli alimentari dedicati a chi vuole prevenire malattie come cancro e diabete partendo dalla scelta di quello che mette nel piatto.

Negli ultimi anni, la scienza ha approfondito molto il ruolo che l’alimentazione ricopre nell’aumento della sopravvivenza. Tra le scoperte più interessanti è possibile ricordare quelle inerenti il ruolo della carne rossa. Degno di nota a tal proposito è uno studio pubblicato nel giugno 2019 sulle pagine della rivista scientifica British Medical Journal.

Condotto da un’equipe di esperti attiva presso il Dipartimento di Nutrizione della Chan School of Public Health di Boston, ha preso in considerazione i dati sanitari di oltre 53mila donne (età compresa tra i 30 e i 55 anni) e di circa 27mila soggetti di sesso maschile dai 40 ai 75 anni. Si trattava nello specifico di operatori sanitari coinvolti in un progetto molto ampio noto come Health Professionals Follow-Up Study.

Gli esperti si sono concentrati in particolare sulle loro abitudini alimentari, registrando il numero di decessi e la loro causa dal 1986 al 2010. Ne hanno registrati circa 14mila dovuti a malattie cardiovascolari, cancro, problemi respiratori e patologie di natura neurodegenerativa. Gli studiosi che hanno condotto la ricerca hanno inoltre notato una correlazione tra il consumo di carne rossa (soprattutto lavorata) e un maggior tasso di mortalità.

Per dare qualche numero in merito, ricordiamo che, sulla base delle informazioni raccolte nel corso di questo studio, un aumento di mezza porzione al giorno di carne rossa è connesso a un rischio di decesso prematuro maggiore del 9%.

A questo punto viene da chiedersi quali siano gli alimenti migliori con cui sostituirla. Come sottolineato anche dagli esperti della Fondazione Veronesi, tra i principali è possibile includere il pesce, le uova, i cerali integrali (ricchi di fibre indi amici della forma fisica), ma anche le verdure e il pollame. Dati scientifici alla mano, basterebbe sostituire una porzione quotidiana di carne rossa con una di pesce per ridurre del 17% circa il rischio di mortalità.

Per ottenere risultati tangibili è ovviamente importante associare questi accorgimenti alimentari all’attività fisica costante e all’adozione di abitudini sane come il fatto di non fumare e di moderare il consumo di alcolici.

Prima di iniziare la dieta della longevità introducendo gli alimenti destinati a sostituire la carne rossa è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta della longevità: perdi peso e ti proteggi da cancro e diabete