Fagioli, fai il pieno di ferro e regoli l’intestino

Legumi versatili in cucina e presenti in natura in numerose varietà, i fagioli sono un concentrato di fibre e minerali preziosi

I fagioli, presenti in natura in oltre 500 varietà, sono legumi caratterizzati da benefici molto importanti per la salute. Tra i principali, come specificato anche dagli esperti del gruppo Humanitas, troviamo la ricchezza in ferro. Giusto per dare qualche numero specifichiamo che in 100 grammi di fagioli possiamo trovare circa 2 mg di ferro.

Questo macroelemento, minerale presente in quantità non indifferenti nell’organismo umano, ha diverse proprietà interessanti. Tra queste spicca il fatto di essere uno dei componenti fondamentali dell’emoglobina, proteina che favorisce il trasporto dell’ossigeno dai polmoni al resto del corpo.

Fondamentale per evitare problemi di stanchezza, il ferro dovrebbe essere assunto tenendo conto di un dosaggio massimo pari a 14 mg al giorno (si tratta di un’indicazione di massima, in quanto quelle specifiche variano sulla base di diversi fattori, tra i quali è possibile comprendere l’età, il sesso e l’eventuale stato di gravidanza).

Attenzione: il ferro che possiamo trovare nei fagioli è ferro non-eme. Si tratta della forma meno assimilabile dall’organismo. Nessuna preoccupazione, però. Come nel caso di tutte le fonti vegetali di ferro, anche in questo è opportuno associare un alimento ricco di vitamina C, in modo da facilitare l’assorbimento del minerale da parte del nostro organismo.

Tornando ai motivi per cui i fagioli fanno bene alla salute, un doveroso cenno deve essere dedicato alla ricchezza in fibre. In un singolo etto di questi legumi, possiamo trovare quasi 8 grammi di fibre. Una percentuale di questi nutrienti è costituita da fibre solubili, il cui apporto è cruciale per l’efficienza intestinale che, quando è scarsa, può avere ripercussioni negative anche sul peso forma e sul gonfiore addominale.

Le fibre, inoltre, sono ottime quando si punta a massimizzare il senso di sazietà, altro aspetto basilare per mantenere un peso corporeo adeguato. Le proprietà dei fagioli non finiscono certo qui! Da citare, infatti, è anche il contenuto di lecitina che caratterizza questi legumi.

Grazie alla lecitina – con questo termine si chiama in causa una classe di composti chimici presenti sia nei tessuti animali, sia in quelli vegetali – si può parlare di un aiuto importante contro l’accumulo di colesterolo.

Concludiamo facendo presente che l’unica controindicazione ai fagioli è l’allergia e che, in ogni caso, nell’eventualità di problemi intestinali come la colite andrebbero consumati con moderazione. Il principale punto di riferimento a cui chiedere se si hanno dubbi rimane il medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fagioli, fai il pieno di ferro e regoli l’intestino