Erba d’orzo: cos’è, proprietà e come coltivarla in casa

Preziosa fonte di antiossidanti, vitamine, minerali e amminoacidi, è buona anche per la salute del cuore

Luana Trumino Editor specializzata in Salute&Benessere

L’erba d’orzo è la foglia della pianta d’orzo, cereale coltivato dall’uomo fin dal 7000 a.C., e possiede una varietà di importanti sostanze nutritive recentemente confermate dalla scienza.

Un concentrato di minerali, vitamine e aminoacidi essenziali 

La pianta ha un valore nutrizionale nettamente superiore al chicco di orzo e rappresenta un valido integratore naturale di proteine vegetali, omega 3, betaglucani,inulina, ordeina, tricina, minerali e vitamine. 

Sono presenti inoltre potassio, calcio, magnesio, ferro, fosforo, rame, manganese, zinco, sodio organico, clorofilla, beta-carotene, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina C, acido folico, pantotenico acidi e molti enzimi importanti. Nell’erba d’orzo sono inoltre contenuti inoltre tutti i nove amminoacidi essenziali – uno dei pochi organismi vegetali a vantare questa distinzione. Ancora, nella sua versione in polvere, vi possiamo trovare quasi cinque volte il ferro presente negli spinaci, oltre a quasi 30 volte la quantità di  vitamina B1 e  11 volte la quantità di calcio presenti nel latte di mucca. 

Prezioso antiossidante

L’erba d’orzo in polvere oggi è nota anche per i suoi potenti antiossidanti. Secondo una scoperta pubblicata per la prima volta sul Journal of Agricultural and Food Chemistry nel 2017, gli antiossidanti sono importanti per proteggere il corpo dai radicali liberi, responsabili di danni alle cellule. L’elevato contenuto di antiossidanti aiuta a preservare la salute del cuore e può essere utile contro malattie come l’artrite.

Anche Natural News, nel 2012, ha conferma che l’erba d’orzo in polvere sia utile per eliminare i radicali liberi nocivi nel nostro corpo. Nell’articolo si ipotizza che questa proprietà sia dovuta ad “uno scambio di ioni di idrogeno, che rende i radicali liberi più deboli”.

Riduce il colesterolo

Una notevole proprietà salutare dell’erba d’orzo in polvere è data dai benefici che apporta al sangue e ai livelli di colesterolo. Uno studio del 2004 pubblicato sul Journal of American College of Nutrition ha esaminato gli effetti dell’erba d’orzo sui fattori di rischio cardiovascolare.  La ricerca ha concluso che una particolare fibra solubile presente nell’erba d’orzo ha un forte ruolo nell’abbassamento dei livelli di colesterolo.

Un altro studio del 2008, esaminando il valore nutritivo dell’assunzione di un alto contenuto di erba d’orzo, ha trovato conferma dello stesso effetto positivo sulla riduzione dei livelli di colesterolo. 

Lo studio, pubblicato sul Journal of Chiropractic Medicine, ha scoperto che una dieta di 21 giorni arricchita con erba d’orzo in polvere ha contribuito a ridurre in modo significativo la quantità di colesterolo LDL nel sangue.

Come si assume

L’erba d’orzo può essere assunta sotto forma di estratto in polvere o può essere coltivata in casa. 

Ponete i chicchi di orzo integrale in un germogliatore, immergete in poca acqua i chicchi di orzo mondo, ponete il tutto in ambiente caldo e con il passare delle ore potete vedere la comparsa di steli verdi di orzo che cresceranno in altezza. L’erba d’orzo si raccoglie in precoce stato di germinazione, 200 giorni dopo la germinazione, quando i germogli raggiungono circa i 30 cm di altezza. Questo è il punto in cui possono offrire più nutrienti, perché le foglie giovani possiedono un’elevatissima capacità di assorbire le sostanze nutrienti dal suolo. 

Questa erba di orzo può essere tagliata e mangiata come insalata.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Erba d’orzo: cos’è, proprietà e come coltivarla in casa