Dieta molecolare, perdi fino a 5 chili

Ideata dal Dottor Pier Luigi Rossi, mette da parte il conteggio calorico per privilegiare l'attenzione alla struttura molecolare dei cibi

La dieta molecolare è un protocollo alimentare che consente di perdere fino a 5 chili.

Ideata dal Dottor Pier Luigi Rossi, medico specialista in scienze dell’alimentazione e autore del libro Dalle calorie alle molecole, basa la sua efficacia sulla conoscenza della struttura molecolare dei cibi che portiamo in tavola ogni giorno.

Un’altra sua importante caratteristica riguarda il fatto di mettere da parte il conteggio calorico.

Secondo il Dottor Rossi, per tornare in forma è necessario fare attenzione innanzitutto alla composizione dei pasti.

Lo schema della sua dieta molecolare prevede quattro giorni caratterizzati dalla prevalenza di pasti proteici e il successivo che, invece, deve essere contraddistinto dalla centralità dei pasti glucidici. Una volta terminata questa successione, bisogna ripetere il tutto.

Quali sono le caratteristiche di un pasto proteico ideale secondo le dieta molecolare? Chi segue questo percorso alimentare deve considerare come riferimento 1 grammo di proteine ogni 0,5 di carboidrati.

In caso di pasto glucidico, bisogna fare il ragionamento inverso, ossia prendere come riferimento 1 grammo di carboidrati glucidici ogni 0,5 di proteine.

Seguendo queste regole, è possibile tenere sotto controllo due aspetti che influiscono profondamente sull’aumento di peso, ossia la secrezione di insulina e i picchi glicemici nel sangue.

Nel primo caso si parla soprattutto di insulina post-prandiale e del raggiungimento di un valore ottimale pari a < 60 mUI / L.

Per ottenere questi risultati, lo schema della dieta molecolare consiglia di effettuare cinque pasti al giorno (colazione, spuntino mattutino, pranzo, spuntino pomeridiano e cena).

Per quel che concerne gli alimenti che è meglio includere nel proprio menu giornaliero, va ricordata l’importanza di quelli caratterizzati dalla presenza di flavonoidi. Spazio quindi a spinaci, kiwi, cioccolato, mirtilli, agrumi.

Chi decide di seguire questa dieta, che promuove l’alimentazione consapevole sottolineando come il  corpo non viva solo di calorie e che è impensabile mangiare solo per dimagrire, può assumere senza problemi il pesce, evitando però il tonno in scatola e optando per la cottura alla griglia.

Essenziale è anche controllare i condimenti, cercando di non consumare più di un cucchiaio al giorno di olio extra vergine di oliva.

Questa dieta va iniziata dopo aver consultato il proprio medico curante e dopo aver eseguito gli esami del sangue necessari a individuare eventuali carenze nutrizionali.

Dieta molecolare, perdi fino a 5 chili