Dieta depurativa: le 10 regole da seguire per perdere peso facilmente

Ogni anno la stessa storia: ci ripromettiamo di non sgarrare troppo, ma inevitabilmente passato il mese di gennaio ci ritroviamo con qualche chiletto in più e soprattutto con quella fastidiosa sensazione di pesantezza e affaticamento fisico derivante dall’eccessiva assunzione di cibi raffinati e grassi che ci hanno letteralmente intasato il fisico e la mente.

Urge dieta disintossicante e purificante. Che non significa assolutamente digiunare o sottoporre il fisico a drastici periodi di astensione da qualunque genere alimentare, nell’errata convinzione che solo riducendo a zero il numero di calorie ingurgitate si possa tornare in forma. Il segreto, come sempre, sta nella qualità, non nella quantità. E nel seguire le 10 importanti regole d’oro della disintossicazione, ovvero:
  1. Bere molta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno, per favorire con la diuresi la depurazione dell’organismo.
  2. Evitare l’assunzione del cibo spazzatura, quello che fornisce solo grassi e zuccheri, senza apportare elementi nutritivi utili. Ovvero zuccheri raffinati, fritti, grassi, condimenti vari, bevande alcoliche o gasate.
  3. Abbondare di  cereali  integrali. Ricchi di fibre, aiutano a mantenere l’ intestino pulito e svolgono un’ azione disintossicante.
  4. Aumentare il consumo di frutta e verdura fresche: oltre alle fibre, contengono vitamine e sali minerali antiossidanti, preziosi per il metabolismo e l’eliminazione delle scorie.
  5. Ridurre il consumo di carne rossa, salumi e formaggi, soprattutto se stagionati perché apportano grassi saturi (causa di alti livelli di colesterolo nel sangue)  e sono più ricchi di sodio, minerale che facilita ritenzione idrica e quindi la cellulite. Anche il consumo di latte andrebbe limitato, perché non depura ed è ricco di grassi.
  6. Ridurre il vino ed eliminare i superalcolici. Hanno un’azione vasocostrittrice che impedisce un corretto afflusso di ossigeno alle cellule.
  7. Vietato digiunare. Saltare i pasti pensando di depurarsi è sbagliatissimo. In realtà si attiva un meccanismo di difesa, tale percui  Il cervello,già al pasto successivo, ordina al metabolismo di accumulare più grassi, per compensare le “perdite” precedenti e prevenire eventuali digiuni. A metà mattina e a metà pomeriggio, meglio fare uno spuntino, così da tenere sotto controllo l’indice glicemico e non esagerare con il cibo durante i pasti principali.
  8. Sì a the verde e caffè: il primo è notoriamente antiossidante e insieme alla caffeina, stimola la lipolisi, favorendo cioè l’eliminazione dei grassi e attivando il metabolismo; il secondo ha un effetto protettivo nei confronti del fegato.
  9. Via libera ai  legumi. Aiutano il fegato a smaltire le tossine e sono  veri e propri spazzini dell’apparato digerente.
  10. Last but not least, fare un minimo di movimento fisico. Per chi non avesse tempo di andare in palestra, che sarebbe l’ideale ( almeno tre sedute a settimana), raccomandiamo di fare un po’ di moto giornaliero. Che si tratti di passeggiate o pedalate. L’importante  è non condurre una vita troppo sedentaria, nemica numero uno del fegato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta depurativa: le 10 regole da seguire per perdere peso facilmente