Come aumentare l’autostima: esercizi, consigli e strategie

Consigli ed esercizi utili per sviluppare una base solida di autostima verso la propria persona

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

Il valore dell’autostima

La stima corrisponde al valore, la valutazione di se stessi/e. Pensate a qualcosa che ha valore anche materiale, un prezzo, un costo, un tempo di lavoro. Quale valore vi dareste oggi? Rispondere a questa domanda dipende da molti fattori ma quelli rilevanti raramente sono esterni e questo bisogna ricordarlo sempre. La fonte di autostima rimane interna e di certo dipende molto dal vissuto e dalla situazione familiare. Ma il punto di partenza e arrivo sta dentro di noi.

Si pensa che essendo molto egoisti si possa accrescere l’autostima, invece spesso vale proprio l’opposto. Confrontandoci con gli altri andiamo a ripensare il modo in cui ci pensiamo e, mantenendo una buona apertura mentale, riusciamo a cambiare, crescere, migliorare il nostro valore. Il percorso per accrescere la propria autostima rappresenta un meraviglioso sentiero verso la conoscenza di se stessi/e. Tutti i giudizi che ci diamo dipendono da percorsi che si innescano dentro alla nostra mente. La mente rappresenta un filtro, ben diverso dalla sensazione. Tornando a sentirci, possiamo riprendere autostima. Questa notizia ha un risvolto ottimo: possiamo di fatto costruire la nostra autostima attraverso processi cognitivi precisi.

3 esercizi per aumentare l’autostima

Scopriamo insieme 3 esercizi semplici che permettono di aumentare l’autostima in modo immediato e anche piuttosto rapido.

Mantenere il sorriso

Forzarsi a mantenere il sorriso per almeno 10 secondi ha un effetto immediato sul cervello e sull’umore in generale. Per coronare l’esercizio dovreste guardarvi allo specchio, mentre lo fate. Osservatevi, prolungate l’allenamento e vi ritroverete piano piano a sentire che il vostro sorriso vi piace, vi regala coraggio, carica e valore.

Elenco dei traguardi

Stilate un piccolo elenco anche su un quaderno apposito. Quali obiettivi avete raggiunto, quali traguardi, quali mete, quali scopi avete nutrito, quali risultati vi hanno fatto emozionare. Siate onesti/e e se nasce un sorriso mentre li scrivete, tornate al primo esercizio e allenatelo di nuovo. Si tratta di un circolo virtuoso verso l’amore a se stessi.

Pianificate azioni altruiste

Che ci crediate o no, l’autostima cresce dando agli altri. Non con aspettativa o voglia di risultati, ma con pianificazione, ascoltando l’intuizione e andando a connettersi con quello che rappresenta il reale bisogno dell’altro/a, non con quello che crediamo noi. Ascoltiamo le parole, cogliamo i dettagli. Essere presenti mentre l’altra persona parla rappresenta un grandissimo dono. E il nostro valore impenna, anche la pace nel cuore.

Consigli e strategie per guadagnare autostima

Elenchiamo di seguito alcuni consigli e strategie per aumentare il livello di autostima e mantenerlo alto.

Spazza via la lamentela

Lamentarsi, aggrapparsi a visioni stagnanti, lasciarsi affossare dai propri commenti sulle cose. La lamentela innesca stati che non fanno bene. Questo non significa tenersi tutto dentro, ci vuole il giusto equilibrio. Ma purtroppo la lamentela risulta qualcosa di contagioso, influenza e schiaccia. La lamentela non corrisponde a un prendersi cura di se stessi e non ci aiuta in nessun modo ad accogliere la nostra persona e gli altri.

Fidati di tutti i lati di te

Avere fiducia significa accrescere automaticamente l’autostima. Questo vale per condizioni interne che ci piacciono e condizioni che capiamo e accettiamo meno. Per esempio, ci sono parti di noi che mal sopportiamo e che hanno a che fare con il nostro modo di esprimere emozioni come la rabbia e diventa difficile amarsi quando non ci piacciamo in relazione a sentimenti che socialmente sono temuti. Ama l’individuo che sei. Quando arrabbiato/a, triste, incompreso/a. Fidati anche delle parti di te rabbiose, tristi e via dicendo. Fidati. E accogli le tue molte forme.

Gli eventi esterni restino tali

Fateci caso: quando qualcuno si lascia, si dice che la vita sentimentale va in rovina. Rovescia la prospettiva: se quella cosa non si realizza, non deve essere per forza un male, anzi apre la prospettiva a qualcosa di ignoto. Lo stesso vale per quando si hanno problemi o si perde il lavoro. Certo, se si sta insieme da molto tempo, se si lavora nello stesso luogo da tempo allora diventa difficile, innegabile. La risorsa rimane dentro e abbiamo il potere di volgere ogni evento esterno a nostro favore. Nutrire il coraggio fa volare l’autostima a livelli da cui poi, per fortuna, diventa difficile scendere.

Smascherare l’autosabotaggio

Paroletta chiave nell’ambito degli argomenti relativi all’autostima, l’autosabotaggio significa andarsi a rovinare una situazione qualsiasi per paura – conscia o meno – di non meritarla. E ci sono forti insicurezze, questo accade. “Sto con x anche se non mi piace esteticamente in quanto so che se mi mettessi con qualcuno/a che mi attrae finirei per perderlo/a”, questo tipo di pensieri sono altamente autosabotanti e non nutrono entusiasmo o coraggio ma ci lasciano nella nostra zona di perenne insoddisfazione. Altro esempio: andare a fare un colloquio sentendo dentro che non si raggiunge il risultato. Quella sensazione spesso rappresenta solo il risultato di una serie di modelli di pensiero ripetuti e fortemente demotivanti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come aumentare l’autostima: esercizi, consigli e strategie