Citronella: proprietà, benefici e come si usa

La citronella è nota per la sua azione repellente verso le zanzare ma è un ottimo rimedio anche in caso di dolori muscolari e articolari

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Cos’è

La citronella è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Poaceae originaria di alcune regioni del Sud Est asiatico e coltivata in varie zone del mondo. Si tratta di una pianta che forma cespugli sempreverdi di dimensioni medio grandi composti da foglie lunghe e nastriformi, intensamente profumate.

Oltre ad essere usata come pianta ornamentale, nei paesi di origine la citronella è utilizzata anche a scopo alimentare. Della citronella si consumano le foglie e gli steli freschi tagliati a rondelle dal caratteristico sapore agrumato. Le foglie di citronella sono usate anche per aromatizzare il tè. Il sapore e il profumo delle foglie di citronella è dato dalla presenza di olio essenziale, responsabile anche delle proprietà di questa pianta. La più nota proprietà della citronella è sicuramente quella repellente: sia la pianta sia l’olio essenziale e i prodotti che lo contengono allontanano le zanzare e sono ampiamente impiegati per questo scopo. L’essenza di citronella ha anche però altri benefici legati alla sua azione antinfiammatoria e purificante.

Proprietà e benefici

Della citronella si utilizza l’olio essenziale estratto per distillazione in corrente di vapore dalle foglie di Cymbopogon winterianus e Cymbopogon nardus, rispettivamente note come citronella di Giava e citronella di Ceylon. L’olio essenziale di citronella ha proprietà antisettiche contro batteri e funghi, è antinfiammatorio, deodorante e purificante e vanta una spiccata attività repellente contro zanzare e altri insetti.

L’uso dell’essenza di citronella è particolarmente diffusa nelle lozioni antizanzara, così come nelle candele, negli incensi e in altri prodotti per tenere lontani questi fastidiosi insetti. Spesso, a questo scopo è associata a olio essenziale di geranio, lavanda, menta e cedro. La citronella però non è utile solo per liberarsi in modo efficace delle zanzare ma è un ottimo rimedio naturale anche contro la sudorazione eccessiva e per combattere dolori reumatici, articolari e muscolari come contratture, artriti, tendiniti, cervicalgie. In caso di dolori, l’olio essenziale di citronella può essere usato per preparare unguenti o pomate, anche in associazione con altre essenze dalle proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Contro l’eccessiva sudorazione, invece, l’olio essenziale può essere aggiunto a polveri deodoranti per il corpo o ad altri prodotti cosmetici.

Come si usa

Della citronella si utilizza l’olio essenziale diffuso nell’ambiente attraverso un bruciatore con candela o un diffusore elettrico, per allontanare le zanzare dagli ambienti chiusi o in piccoli spazi aperti. L’olio essenziale di citronella può essere usato anche per realizzare lozioni antizanzara e candele repellenti. Per tenere lontane le zanzare è anche possibile coltivare la pianta di citronella, che va collocata all’esterno in primavera e in estate e riparata al chiuso in inverno. Infine, si può sfruttare l’azione antinfiammatoria dell’olio essenziale di citronella impiegandolo per preparare unguenti da applicare esternamente in caso di dolori muscolari e articolari.

Lozione antizanzare

Per preparare una lozione antizanzare è sufficiente aggiungere olio essenziale di citronella e altri oli essenziali repellenti ad alcool o vodka liscia o a gel di aloe vera. Utilizzando l’alcool si otterrà un prodotto spray, mentre usando il gel di aloe si avrà una lozione spalmabile. Gli oli essenziali da utilizzare sono:

  • 30 gocce di olio essenziale di citronella
  • 15 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 5 gocce di olio essenziale di geranio
  • 5 gocce di olio essenziale di menta

Le essenze sopraelencate vanno mescolate a 100 grammi di gel di aloe o a una miscela preparata con 90 millilitri di vodka e 10 millilitri di glicerina vegetale. Il preparato può essere conservato per tutta l’estate e va agitato prima di ogni applicazione.

Candele repellenti

Le candele repellenti si realizzano sciogliendo a bagnomaria la cera d’api e aggiungendo olio essenziale di citronella dopo aver tolto dal fuoco la cera, prima che solidifichi. Perché siano efficaci, le candele devono contenere grandi quantità di essenza: indicativamente servono almeno 50 gocce di olio essenziale ogni 100 grammi di cera usata. Insieme all’olio essenziale di citronella è possibile impiegare anche le essenze di geranio e lavanda. Una volta aggiunti gli oli essenziali alla cera sciolta, il composto va versato in un bicchiere di vetro o in uno stampo, ovviamente dopo aver inserito uno stoppino. Le candele possono essere utilizzate dopo circa 24 ore, quando saranno completamente solidificate.

Unguento antidolorifico

Un efficace unguento contro dolori muscolari e articolari, contratture, dolore cervicale, ma anche mal di testa e raffreddore può essere preparato con:

  • 40 grammi di burro di karité
  • 4 grammi di cera d’api
  • 7 gocce di olio essenziale di citronella
  • 7 gocce di olio essenziale di menta
  • 7 gocce di olio essenziale di rosmarino

Per realizzarlo basta sciogliere a bagnomaria il burro di karité e la cera d’api (la cera d’api può essere sostituita con una cera vegetale). Una volta che il composto è liquido, si toglie dal fuoco, si aggiungono gli oli essenziali, si mescola e si travasa in un contenitore pulito e asciutto. Lo si può utilizzare dopo 24 ore dalla preparazione e si conserva a temperatura ambiente al riparo da fonti di calore e luce.

Come coltivarla

Coltivare piante di citronella in giardino o in vasi da sistemare su davanzali, balconi e terrazzi può contribuire ad allontanare le zanzare durante i mesi estivi. La coltivazione della citronella non è particolarmente difficile: è sufficiente acquistare uno o più esemplari in un vivaio ben fornito e sistemarli in una posizione soleggiata e in un terreno sabbioso e ben drenato. Al momento dell’acquisto attenzione a non confondersi con la verbena odorosa, conosciuta anche come cedrina o erba luigia. Sebbene anche questa pianta abbia foglie profumate di limone, il cui aroma può ricordare quello della citronella, si tratta di una specie del tutto diversa: il nome scientifico della cedrina è Aloysia citriodora. Una volta messa a dimora o sistemata in vasi di almeno trenta centimetri di diametro, la citronella avrà bisogno di irrigazioni regolari durante il periodo vegetativo – dunque in primavera e durante tutta l’estate – di modo che il terreno resti umido ma non inzuppato. Nei mesi più freddi dell’anno è necessario riparare la pianta dal gelo poiché si tratta di specie che tollerano poco le temperature rigide invernali.

Controindicazioni

L’olio essenziale di citronella non va usato in caso di allergie, in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini. Gli oli essenziali vanno impiegati sempre diluiti, evitando il contatto con gli occhi e senza eccedere nelle dosi e nel tempo di utilizzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Citronella: proprietà, benefici e come si usa