Sesso: come riaccendere la passione

Come funziona quel motore immenso erotico che abbiamo dentro e come tenerlo sempre ben efficiente e vivo

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

L’eros in ogni cosa

Pensiamo sempre che il sesso sia qualcosa che accade tra le lenzuola e che in quel contesto finisca e che a quel contesto sia circoscritto. Invece, il modo in cui amiamo qualcuno al letto ha molto a che fare con il modo in cui ci prendiamo cura di noi stessi e dell’altro/a anche fuori dalla sfera intima. Per capire l’eros dobbiamo chiederci con quanta passione e cura svolgiamo anche semplici azioni come pettinarci, masticare, camminare, massaggiarci il viso, prenderci cura della pelle, cucinare qualcosa di buono per noi stessi/e e per gli altri. Anche solo fare una camminata e cercare un abbigliamento che ci risponda, anche senza comprarlo per forza.

Se facciamo tutto di fretta, se ci sentiamo poco attraenti e se non facciamo sforzi per cambiare la situazione, difficilmente riusciremo a dare piacere. Mettete da parte le parole e seguite l’intuito anche per le piccole cose di tutti i giorni. Cercate un aspetto sensuale anche nel movimento fisico che fate al parco o in casa, curate sempre la pelle e i capelli e cercate di scegliere il trucco che valorizzi se siete donne o il taglio della barba e dei capelli giusti se siete uomini. Date ascolto agli impulsi del momento e fate ogni tanto qualcosa “di pancia”. Quel che davvero danneggia l’eros sta negli schemi, nelle abitudini, nel “va fatto in questo o quel modo”. Riaccendere la passione significa mettersi in gioco su tutti i livelli, tagliarsi i capelli, sperimentare qualcosa di completamente nuovo. Prima di pensare o mentre pensate ai sex toys, cercate le zone erogene da esplorare prima di tutto sul vostro corpo e vedete quanto disagio avete nel farlo, cercate di superarlo respirando con calma e senza produrre troppi pensieri.

Lasciatevi andare a dei bellissimi dialoghi allo specchio, parlate con la vostra figura e senza giudicarvi, se possibile. Cercate di recuperare sonno se sentite che state male e vi sentite stanchi. Se lo spirito creativo ha subito uno stop, meditate, riposate, prendetevi del tempo. Ricordate che una vita erotica non corrisponde a una vita impostata solo sul dovere e rimanere sempre a contatto con il piacere significa respirare, non incastrarsi mentalmente e cercare di stabilire un contatto con il corpo positivo.

La passione: 5 consigli per riaccenderla

Vediamo insieme 5 suggerimenti che possono rivelarsi davvero utili per riaccendere la passione e sentirsi motivati a riaccendere totalmente la fiamma:

Film, libri e ricerche

Essere curiosi/e fa raggiungere tanti obiettivi, anche quelli inaspettati. Fate ricerche casuali e mirate, guardate film e cercate di capire cosa vi eccita, leggete libri ed entrate nel mondo magnifico dell’immaginazione erotica, prendete esempi e modelli di riferimento per quel che ritenete sensuale. Non dovete cercare all’esterno per avere risposte su quel che vi piace dentro, ma potete trarre spunti, farvi venire delle idee.

Dedicarvi a un’arte

Quale che sia, che vi piaccia ballare, cantare, dipingere, fatelo. Non bloccatevi, intraprendete qualcosa che amate. Liberare i canali dell’espressione vi permette di aprire anche diversi canali a letto. L’arte sviluppa fiducia nella vita e fiducia in se stessi/e. Potreste anche veramente dirigervi verso qualcosa che vi fa paura o di cui vi vergognate e che invece vi spinge oltre la vostra zona di comodo.

Creare ponti positivi

Cosa sono i ponti positivi? Sono ricordi che richiamate e di cui parlate alla persona con cui li avete vissuti per fare in modo che vi uniscano e che consolidino la fiducia. Menzionate dimensioni che avete vissuto insieme, affidate anche al modo in cui il o la partner ricordano quei momenti e unite insieme i dettagli, le vicende piacevoli, le sorprese inaspettate. Creare ricordi che sono ponti di gioia vi garantisce la leggerezza e l’euforia giusta per lasciarvi andare e vivere l’eros insieme.

Fare un corso di massaggio

Esistono corsi brevi di massaggio che vi consentono di sviluppare doti manuali, perfezionare il contatto e l’approccio al corpo attraverso varie tecniche. Potreste imparare a usare vari oli e raffinare la dote del prendersi cura di voi stessi/e. Va bene anche la riflessologia plantare (che corrisponde a un sistema specifico che si basa sulla mappa dei punti riflessi), che richiede una certa dose di studio. Non improvvisate manovre difficili e ricordate che questo suggerimento vale soprattutto per coloro che accusano un vero e proprio blocco creativo nella comunicazione non verbale.

Solitudine erotica

Questo ultimo consiglio rappresenta un vero e proprio invito a spendere dei momenti con voi stessi/e e a farlo in un modo romantico, sensuale, speciale. “Portatevi” a pranzo fuori, bevete un bicchiere di vino canticchiando, premiatevi, sorridete ai passanti, guardatevi intorno, sentitevi seducenti. Osservate come state camminando, quanto sono leggeri i vostri pensieri, quanto sono aperte le spalle. Ripulite l’energia del vostro spazio, cambiate qualcosa nel look, muovete sensualmente le labbra quando conversate. Tornate in un’energia leggera che diventa un collante frizzante anche per il/la partner.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sesso: come riaccendere la passione