I preliminari che migliorano il rapporto sessuale

Alla base di un rapporto sessuale piacevole e appagante, si possono sperimentare preliminari in grado di migliorare l’intesa di coppia

Risvegliano il desiderio, favoriscono l’eccitazione e rappresentano una tra le pratiche erotiche più piacevoli, volte a migliorare il rapporto sessuale.

Stiamo parlando di preliminari o petting, importanti per rendere ancora più soddisfacente e passionale l’intesa, attraverso una forma di intimità fisica, imprescindibile in un rapporto di coppia.

E se l’universo maschile, spesso tende a sottovalutare l’importanza di coccole e carezze più o meno profonde, per noi donne i preliminari non sono solo una pratica che aiuta a sentirci più vicine al nostro partner – agevolando anche il successivo raggiungimento dell’orgasmo -ma anche un modo per stuzzicare la fantasia e l’erotismo, rendendo ancora più vivace ciò che accade proprio in camera da letto.

È indubbio dunque, che i preliminari contribuiscano a promuovere l’intesa sessuale, a migliorare il rapporto e a favorire fiducia, complicità e intimità di coppia, ma quali sono i più efficaci e in grado di stimolare il partner? Si parte innanzitutto dalle zone erogene, quelle che nel corpo risultano più sensibili e ricettive nei confronti degli stimoli tattili e non.

Accarezzate e baciate in maniera quasi impercettibile, cosce, fianchi, seno e capezzoli o ancora collo e lobo e parte posteriore dell’orecchio nel partner, non potranno fare altro che aumentare il piacere, rendendo la passione “incandescente”, specie se l’obiettivo è raggiungere delicatamente anche la zona genitale.

Ogni singola parte del corpo può essere piacevolmente stimolata con le mani ad esempio, ma anche con la bocca con la lingua in base alle preferenze del partner: fondamentale resta comunque la fantasia, magari stuzzicata con l’utilizzo di sex toys. Categoricamente bandito invece l’imbarazzo: sotto le lenzuola la complicità è d’obbligo, così come liberare ogni tipo di freno inibitorio.

Il tatto è, senza ombra di dubbio, il senso che durante il rapporto sessuale risulta maggiormente coinvolto, tuttavia quando ci si abbandona al piacere, non bisogna mai tralasciare gli altri organi di senso: per stuzzicare la vista è possibile ricorrere a provocanti giochi erotici, come un sensuale strip tease, mentre un provocante massaggio con oli profumati è in grado di coinvolgere piacevolmente anche l’olfatto.

E il gusto? L’utilizzo di cibi particolari come panna montata, miele, crema spalmabile al cioccolato o gelato per i più “temerari” e audaci, lascia campo libero all’immaginazione e si presta a solleticare facilmente anche le fantasie erotiche più recondite, stimolando passione e desiderio.

Al bando anche la timidezza e il pudore: i preliminari includono anche il sesso orale, atto del tutto naturale, quando c’è complicità. La posizione migliore? Quella definita “69”, che permette effusioni reciproche proprio nella zona genitale.

Quando si parla di preliminari non esistono regole ferree, né tantomeno manuali: a contare è il clima di intimità che si instaura col partner e la sola voglia di trasmettere passione e desiderio. Il resto verrà da sé, in maniera del tutto spontanea e naturale, basta solo lasciarsi andare!

I preliminari che migliorano il rapporto sessuale