Malattie cardiovascolari e infarto, prima causa di morte nelle donne

Uno studio punta il dito sulle malattie cardiovascolari e l'infarto, considerati la prima causa di morte fra le donne

Le malattie cardiovascolari e l’infarto sono la prima causa di morte nelle donne. Lo rivela un nuovo studio scientifico che mette in guardia dal killer numero uno del gentil sesso.

I dati parlano chiaro: si verifica un decesso ogni dieci minuti per malattie cardiovascolari e infarto. Non solo, circa l’80% di queste patologie potrebbero essere prevenute se ci fosse da parte delle donne una maggiore consapevolezza dei rischi che corrono. Le informazioni sono state diffuse da Ciro Indolfi, presidente della Società Italiana di Cardiologia (Sic) che, come riporta l’Ansa, ha annunciato la nuova edizione della campagna Vivi con il Cuore, che ha lo scopo di aiutare le donne a riconoscere e prevenire l’infarto.

Quali sono i sintomi dell’infarto e cosa fare? Il primo segnale di questa patologia è un forte dolore al petto, accompagnato da una sensazione di oppressione e compressione, che si irradia anche nella zona delle spalle, delle braccia, della schiena e del collo. La persona avverte anche mancanza di fiato, nausea, stordimento e sudorazione fredda. Riconoscere i campanelli d’allarme dell’infarto è fondamentale per agire tempestivamente.

Per prima cosa bisogna chiamare i soccorsi medici e, mentre si attende l’arrivo dell’ambulanza, prendersi cura della persona che ha in corso un infarto. Il soggetto deve rimanere cosciente e sveglio, evitare sforzi e rimanere per quanto possibile calmo. Per favorire la respirazione può essere utile sollevare il busto e mantenerlo in una posizione semi-seduta. In ogni caso è importante specificare nella chiamata al 118 i sintomi dell’infarto, in questo modo i paramedici saranno preparati al loro arrivo sul posto e potranno fornire le cure necessarie velocemente.

Per prevenire l’infarto ed le malattie cardiovascolari è fondamentale adottare uno stile di vita sano. Ogni giorno dedicate un po’ di tempo a voi stesse, praticando almeno 30 minuti di attività fisica. Non serve andare in palestra, basta solo una camminata a passo veloce all’aria aperta. Eliminate dalla dieta i grassi, gli alimenti ricchi di zuccheri e i prodotti raffinati, aumentate le porzioni di frutta e verdura di stagione (almeno cinque al giorno), evitate il fumo e l’alcol.

Malattie cardiovascolari e infarto, prima causa di morte nelle do...