Quale è la differenza tra forfora e uova di pidocchi?

Non tutti ne conoscono la differenza. Per cui vediamo insieme quale è la diversità tra avere tra i capelli la forfora o le uova di pidocchi

Forfora e uova di pidocchi sono due fastidiosi problemi, a livello di capelli, che una persona può avere.
Quali sono le caratteristiche che contraddistinguono questi due agenti infestanti del cuoio capelluto?

La forfora è una patologia che colpisce prevalentemente il sesso maschile e si presenta sottoforma di scagliette bianche e secche alla base del capello.
Il problema sorge se:
– il ricambio delle cellule epiteliali del cuoio capelluto è eccessivo, per cui si ha una desquamazione continua;
– si soffre di secchezza del cuoio capelluto e eccessiva produzione di sebo;
– si ha un aumento di sebo;
– si soffre di stress;
– si sviluppa una reazione della pelle all’uso di prodotti per capelli (schiuma, gel, lacca, shampoo aggressivi, ecc).
– si segue una errata alimentazione.
La forfora si può debellare attraverso l’uso di lenitivi ed emollienti oleosi, così da facilitare il distacco delle squame. Questi prodotti andrebbero associati a shampoo adatti, come i cheratoregolatori.
Comunque rivolgetevi sempre prima ad un medico, preferibilmente specializzato in Dermatologia, il quale, dopo un’accurata visita, saprà consigliarvi al meglio sul tipo di prodotto da impiegare.

Le uova dei pidocchi, dette lendini, sono depositate dalla femmina (che le attacca mediante la propria saliva) singolarmente sui capelli, soprattutto della nuca, delle tempie e dietro le orecchie. Le uova sono ricoperte di cheratina, per cui resistono all’acqua e alle spazzole. Si presentano come minuscole sfere ovoidali bianche o grigie.
Dopo circa 10 giorni le uova si schiudono, dando origine alle ninfe dei pidocchi.
Per debellare totalmente il problema, oltre a rimuoverle dai capelli, le uova vanno tolte anche da tutto quello che è entrato in contatto con i nostri capelli, così da evitare ricadute.
Perciò vanno lavati accuratamente vestiti, cappelli, lenzuola, cuscini, ecc.
I capelli vanno trattati con shampoo, gel o lozioni antiparassitari.
Vanno pettinati numerose volte con un pettine a denti fitti, in quanto permette di portare via le uova depositate sui capelli.

Forfora e uova non vanno confuse tra loro, dato che entrambe provocano un fastidioso prurito del cuoio capelluto. La principale differenza tra le due è che la forfora si stacca con grande facilità, anche solo scuotendo i capelli, cosa che non avviene per le lendini.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quale è la differenza tra forfora e uova di pidocchi?