Menopausa precoce: i consigli alimentari per affrontarla con serenità

Alcune erbe come il trifoglio rosso, insieme a integratori di vitamina D, magnesio e omega 3 possono migliorare i sintomi

Luana Trumino Editor specializzata in Salute&Benessere

Nell’1% delle donne, la menopausa può sopraggiungere prima dei 40 anni: si parla in questo caso di menopausa precoce, una condizione che può avere risvolti psicologici importanti. Tuttavia, alcuni rimedi naturali e una dieta equilibrata possono aiutare la donna a vivere questo momento con maggiore serenità.

Ce ne parla il dottor Mario Mignini Renzini, Direttore dell’Unità Operativa di Ginecologia e Responsabile del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi degli Istituti Clinici Zucchi di Monza, del Gruppo San Donato.

Cause e sintomi

La menopausa precoce può essere causata da anomalie genetiche, da interventi chirurgici quali l’asportazione delle ovaie o dell’utero, da alcune terapie farmacologiche quali quelle chemioterapiche, da malattie croniche, da infezioni virali e batteriche e dagli stili di vita scorretti.

Una diagnosi precoce è determinante, per questo è importante parlarne con il proprio ginecologo, che oltre a sottoporre la donna a una anamnesi mestruale, eseguirà esami specifici per i dosaggi ormonali e per la ricerca di markers di riserva ovarica – ormone anti-mulleriano e ormone follicolo-stimolante – nei primi tre giorni del ciclo. In presenza di menopausa precoce, conclamata o sospetta, se la donna desidera una gravidanza è molto importante che si rivolga prontamente a un medico o centro specializzato in medicina della riproduzione.

“I sintomi sono variabili”, spiega l’esperto. “Alcune donne, sebbene infertili, sono asintomatiche, altre invece presentano sintomi analoghi a quelli tipici della menopausa naturale, come vampate di calore, sudorazione notturna, sbalzi di umore. I primi segnali d’allarme di una possibile menopausa precoce sono le irregolarità del ciclo mestruale o la difficoltà a concepire un figlio”, aggiunge il dottor Mignini Renzini.

I consigli utili per affrontare la menopausa precoce

“Per affrontare la menopausa precoce potrebbe essere consigliata una terapia ormonale sostitutiva, per far fronte ai rischi legati a questo deficit ormonale anticipato, come ad esempio fragilità ossea e problemi cardiaci.” spiega il dottor Mignini Renzini. “Vi sono però altri accorgimenti utili – che riguardano gli stili di vita – per tenere sotto controllo i sintomi causati dalla menopausa anticipata, e rimedi naturali che possono essere di aiuto, da adottare in ogni caso esclusivamente sotto controllo medico”.

Rimedi naturali

La terapia ormonale sostitutiva può essere affiancata da rimedi naturali a base di fitoestrogeni e fitoprogestinici, come ad esempio soia, passiflora, salvia, semi di lino, trifoglio rosso. Sì anche agli integratori alimentari a base di vitamina D e calcio per prevenire l’osteoporosi, magnesio per alleviare l’ansia e la stanchezza e acidi grassi Omega 3 contro il colesterolo.

La dieta

Occhio poi all’alimentazione. Il consiglio dell’esperto è quello di seguire una dieta equilibrata: evitare cibi ad alto contenuto di acidi grassi saturi e colesterolo, favorendo invece l’utilizzo di olio extra vergine di oliva ricco in Omega 9, protettivi a livello cardiovascolare. Privilegiare il consumo di frutta e verdura, sia fresca che secca, ricca di vitamine, minerali, antiossidanti e altri nutrienti utili per proteggere l’organismo.

Eliminare il consumo di alcool e il fumo.

Infine, svolgere attività fisica regolare aiuta a preservare l’elasticità delle articolazioni, rilassa e favorisce l’ossigenazione del cervello.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Menopausa precoce: i consigli alimentari per affrontarla con serenità