Lavare la frutta prima di mangiarla è davvero utile?

Lavare la frutta e la verdura prima di mangiarla è utile oppure in realtà non serve a nulla? Ecco la verità

Prima di mangiare la frutta o la verdura è buona norma sciacquarla sotto l’acqua corrente. Ma è davvero utile?

Si tratta di un tema particolarmente dibattuto. Mentre alcuni trovano fondamentare lavare la frutta prima di portarla a tavola, per altri sarebbe inutile. Una risposta arriva dal CDC di Washington, il Centro per il Controllo delle Malattie, secondo cui quella tramandata da nonne e mamme sarebbe una buona abitudine da rispettare sempre.

I cibi prima di arrivare sulla nostra tavola infatti possono subire diversi tipi di contaminazioni, poiché vengono trattati e manipolati in vario modo. Durante la coltivazione le piante sono sottoposte a molti trattamenti, mentre nel corso della raccolta gli ortaggi possono raccogliere diverse impurità del terreno. Non solo: prima di giungere a noi subiscono ulteriori passaggi che ne mettono a rischio la sicurezza. Il risultato? La frutta finisce per essere contaminata con batteri e pesticidi.

Per questo è fondamentale non mangiare direttamente gli ortaggi dopo averli acquistati, ma lavarli. Attenzione però, un buon lavaggio non significa passare per pochi secondi la frutta sotto il getto del rubinetto, ma lasciarla ammollo in una soluzione a base di acqua e bicarbonato. In questo modo si potranno ridurre tutti i residui di sostanze chimiche, la polvere e la terra, rimuovendo batteri pericolosi come la salmonella e l’Escherichia Coli.

In alternativa si possono utilizzare anche soluzioni a base di acqua e aceto oppure di limone e bicarbonato di sodio. In ogni caso è importante strofinare con grande cura la buccia della frutta e assicurarsi sempre che la fonte di provenienza sia sicura. In caso contrario – anche se questa parte del frutto contiene più nutrienti – meglio sbucciarla.

Occhio pure alle insalate in busta. Spesso chi le acquista le considera sicure e già igienizzate, poiché pronte per l’uso. In realtà è importante leggere con la dovuta attenzione le etichette. Se troviamo la scritta “insalata mondata” significa che le foglie sono state mondate e non lavate. Per questo motivo è sempre meglio lavarla con cura prima di condirla e mangiarla. Se sul pacco dell’insalata confezionata troviamo la dicitura “pronta da condire”, vuol dire che le foglie sono state selezionate, sottoposte a lavaggi, asciugate e confezionate. In tal caso è possibile mangiare l’insalata senza lavarla, a patto che non ci siano delle parti appassite, segnale che la catena del freddo in qualche modo è stata interrotta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavare la frutta prima di mangiarla è davvero utile?