La dieta scaccia-crisi: come spendere meno per dimagrire in salute

Mangiare di stagione, scegliere uova e legumi a carne e pesce costosi, pianificare e leggere le etichette. Tutti i consigli per risparmiare sulla spesa settimanale.

Luana Trumino Editor specializzata in Salute&Benessere

Pasta, pane, pizza, focacce… e il peso sale. Di contro, seguire una dieta dimagrante varia ed equilibrata spesso diventa costoso e per molte persone costituisce un limite. Non a caso, i dati di letteratura associano la maggiore prevalenza di obesità, sedentarietà e in generale di alimentazione scorretta alle fasce di popolazione più disagiate. 

Come si legge nelle più recenti Linee guida per una sana alimentazione, infatti, la disponibilità di alimenti ad elevata densità calorica, a basso prezzo e molto appetibili (patatine fritte, salse, würstel, snack salati o dolci, cioccolata, bevande zuccherate ecc.) è molto elevata e le scelte del consumatore, soprattutto di quello con minori mezzi culturali ed economici, spesso sono orientate proprio su questo tipo di prodotti. Invece alimenti come frutta e verdura, pesce e olio extravergine di oliva vengono percepiti o troppo costosi o troppo difficili da preparare.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La dieta scaccia-crisi: come spendere meno per dimagrire in salute