Gli esercizi (di coppia) che migliorano l’intimità

Come migliorare la sfera intima in coppia attraverso semplici esercizi che nutrono la fiducia e il senso di agio con il partner

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

5 motivi per migliorare l’intimità

Il lavoro di coppia ha un andamento continuativo e riguarda molto i confini e la ricchezza. Si tratta di un gioco serio e costante che ci richiede di imparare a stare dentro alla coppia stessa, senza evitare il confronto. Avere al fianco il o la nostra partner significa anche avere qualcuno che ci prende per mano quando vediamo parti di noi messe alla prova o che non ci piacciono. Significa prendere coscienza delle varie onde emotive che ci attraversano. Esistono coppie che vivono molto bene la sfera sociale frequentandola insieme con coraggio e fierezza ma che magari, una volta rientrati in casa, perdono quell’intesa complice che amano mostrare fuori. In altri casi si vive male anche il fuori quando non ci si prende dello spazio per superare le proprie paure e i propri limiti, sia a letto che nelle relazioni di famiglia o di amicizia.

Permettersi di esplorare la relazione di coppia a partire dalle emozioni che nascono a letto diventa fondamentale. Vediamo insieme 5 motivi per cui conviene lavorare sulla sfera intima.

Comunicare meglio

Comunicare cosa ci piace o meno a letto scatena tutto un cambiamento forte anche su altri piani. Comunicare meglio significa poter comunicare all’altro/a le posizioni, le parole, gli scambi di qualsiasi natura che avvengono tra le lenzuola. Fare un passo avanti verso la vostra espressione libera vi permette di entrare in contatto profondo con l’indipendenza e lo spirito creativo.

Creare ricordi positivi

Abbiamo ricordi che ci piace richiamare di vacanze, viaggi, cene, dialoghi. Quando migliora la forza sessuale e l’intesa erotica si creano anche ricordi positivi che sono veri e propri ponti che attivano la memoria dei sensi. Scoprire le nostre parti fragili, succubi, mute e sentire che l’altro/a si avvicina senza giudizio sviluppa accoglienza ed energia positiva.

Uscire dagli schemi

Quando si conosce qualcuno e si decide di frequentarlo possono partire delle forme di comportamento che tendono a cristallizzarsi. Se ci fermiamo a pensare a come l’anima risponde al corpo e viceversa, non esistono schemi prestabiliti e in ogni momento possiamo creare nuove forme, codici, posizioni, parole, ambienti. Ogni volta che ci denudiamo di fronte al partner abbiamo l’occasione di sprigionare forze creative nuove a partire da quel che vorremmo, mantenendo la nostra e l’altrui idea di rispetto.

Rendere solida l’intesa

L’intesa non si nutre con le chiacchiere da bar o facendo confronti con altri amici che parlano e sparlano delle loro condizioni sessuali. Vivificare l’aspetto intimo condiviso permette anche di staccarsi dal fare paragoni o subirli. Questo conferisce alla coppia un aspetto solido, stabile e pieno di fiducia.

Migliorano le performance su altri livelli

Un sesso ben alimentato e condotto permette di aumentare il livello della performance su un ambito sia lavorativo che di amicizie. Se siamo felici circa quel che avviene al letto riusciamo a far evolvere naturalmente anche altre situazioni ed esprimiamo con maggiore agio i nostri desideri e obiettivi. Diventiamo anche comprensivi/e circa i racconti e i disagi di amiche o amici e possiamo usare la nostra storia di esplorazione come sostegno, fornendo immagini di espressione concreta del piacere.

3 esercizi di coppia per migliorare l’intimità

Vediamo insieme 3 esercizi da svolgere insieme per migliorare in modo notevole la sfera intima e rendere solida la coppia nel tempo anche su altri piani.

Farsi amico il pavimento pelvico

Si tratta di un esercizio che potete ricordarvi di fare l’un l’altra, come fosse un gioco. Mantenere il pavimento pelvico diventa importantissimo per creare e mantenere un tono nel tempo. Contraete i muscoli del pavimento pelvico e mantenete la posizione per 5 secondi. Potete farlo insieme e contare a turno arrivando anche fino a 10 secondi. Rilasciate poi per altrettanti 10 secondi. L’esercizio di contrazione semplice del pavimento pelvico andrebbe eseguito almeno 2 o 3 volte al giorno e ricordarselo a vicenda potrebbe diventare una tenera sfida.

Massaggio esperienziale

Provate a mettervi di fronte al partner o alla partner senza tecniche o aspettative e mettete le mani sul suo corpo. Lasciatevi portare dallo spirito creativo e da quello che le mani cercano e vogliono. Soffermatevi sulle zone che sentite rigide e cercate di impastare e sfregare, accarezzare e toccare come il cuore vi dice di fare. Potete usare degli oli essenziali con oli vettori come olio di mandorla oppure olio di oliva. Potete fare a turno a giorni alterni e creare un appuntamento fisso che migliora in modo notevole la sfera intima.

Plank in due

Entrambi mettetevi a terra in posizione prona. Piegate i gomiti a 90 gradi cercando di allineare la schiena alla testa, senza estenderla indietro o fletterla in avanti. I muscoli addominali vanno mantenuti attivi per tutta l’esecuzione. Potete mettervi testa contro testa o mentre la persona esegue il plank, l’altra tiene una mano sull’addome per ricordare di mantenere in contrazione quell’area. Se una delle due persone si stende a terra a pancia in su potete trasformare l’esercizio in un plank alto e le braccia eseguono dei piegamenti per andare a dare dei baci alla persona che sta sotto, senza distrarsi e mantenendo il focus. Potete innescare una vera e propria gara di baci con epilogo dolce e rovente. Questo esercizio garantisce un tono forte di tutti i muscoli addominali, dei glutei e delle gambe, oltre ai muscoli paravertebrali. Ne guadagna l’aspetto fisico e quindi anche l’estetica e la funzione di tutto il corpo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gli esercizi (di coppia) che migliorano l’intimità