Dieta spartana: perdi peso e ti tonifichi in una settimana

Ipocalorica ma molto bilanciata, va seguita associando una scheda di allenamento diversa ogni giorno

Quando si parla di forma fisica, è importante ricordare che non basta perdere peso. Per ottenere buoni risultati è bene curare anche la tonificazione. I muscoli, sia in attività sia a riposo, consumano infatti più calorie della massa grassa.

La dieta spartana, che si ispira al rigore alimentare dei soldati della città rivale di Atene, è un’eccellente alleata per chi vuole potenziare la massa muscolare e perdere nel contempo peso. Questo regime si contraddistingue innanzitutto per il basso apporto calorico, che varia dalle 1500 alle 1600 calorie a seconda del sesso della persona che lo segue.

Popolarissima negli USA, questa dieta sarebbe in grado, secondo i suoi più accaniti fautori, di rendere chi la sceglie consapevole delle vere necessità del corpo umano. Può essere seguita considerando sia uno schema tradizionale, sia un approccio vegano.

Prevede cinque pasti al giorno, spuntini compresi, e non elimina alcun macronutriente. Per essere efficace, deve essere associata a specifiche indicazioni inerenti l’allenamento (schema della Spartan Week). Di lunedì, giorno dedicato al work out total body, si può per esempio fare colazione con qualche biscotto e un bicchiere di latte.

Un ottimo spuntino – sempre per il primo giorno della settimana – prevede invece 3 noci, uno yogurt greco e un frutto. A pranzo si può invece mangiare una piadina (meglio se a base di farina integrale) con una fetta di tacchino o di prosciutto magro.

Cosa dire degli altri giorni? Innanzitutto che le indicazioni relative al work out vanno dal cardio, al total abs, fino all’upper body. Per quel che concerne invece la dieta – da iniziare sempre dopo aver consultato il proprio medico di fiducia – si possono considerare diversi alimenti.

Una colazione tipo del martedì, giorno dedicato all’allenamento cardio + total abs, può per esempio comprendere crepes integrali farcite con yogurt greco, mentre lo spuntino mattutino qualche grammo di formaggio grana e un frutto.

Questo regime alimentare, apprezzato anche per gli effetti positivi che ha sul portafoglio, consente pure di sbizzarrirsi in cucina. Come pranzo/cena si possono infatti preparare dei gustosi spaghetti di zucchine!

Chiara testimonianza di come mangiare sano non voglia dire rinunciare al gusto – lo schema può infatti prevedere pure il cioccolato fondente – la dieta spartana deve essere seguita per massimo una settimana e associata a un adeguato livello di idratazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta spartana: perdi peso e ti tonifichi in una settimana