Dieta con nocciole, proteggi il cuore e tieni a bada il colesterolo

Coltivate in tutto il mondo e gustosissime, le nocciole sono preziose alleate della salute cardiovascolare

Semi della pianta Corylus avellana, le nocciole possono rivelarsi delle preziose alleate della salute. Introdurle nella dieta consente infatti di apprezzare diversi benefici. In questo novero è possibile considerare i vantaggi per il cuore.

Le nocciole, in virtù del loro importante contenuto di antiossidanti e di grassi buoni, aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, con ovvie conseguenze positive riguardanti la salute cardiovascolare.

Questo beneficio è stato diverse volte al centro dell’attenzione scientifica. Da citare a tal proposito è questo studio del 2014, condotto da un’equipe di esperti attivi presso la Karadeniz Technical University di Trabzon.

Il team in questione, partendo con l’obiettivo di indagare gli effetti dell’assunzione di nocciole sui marcatori di rischio cardiovascolare, ha reclutato 21 soggetti di ambo i sessi e con problemi di ipercolesterolemia, somministrando loro una dieta arricchita con nocciole.

A un follow up di 4 settimane, è stata riscontrata una riduzione dell’ossidazione del colesterolo LDL, così come un abbassamento generale dei livelli di infiammazione. Gli studiosi hanno notato un altro aspetto interessante, ossia che, dopo qualche settimana di dieta povera di nocciole, questi effetti sembrano regredire. Alla luce di ciò, il team che ha effettuato questo studio considera vantaggiosa la scelta di integrare la nocciola nello schema alimentare quotidiano.

Con un profilo nutrizionale che può variare leggermente sulla base della zona dove vengono coltivate, le nocciole sono contraddistinte anche dalla presenza di vitamina E, potente antiossidante e, di riflesso, alleata nella prevenzione dei tumori.

Da non dimenticare è pure l’importante contenuto di manganese, minerale essenziale ai fini della protezione delle cellule dall’azione dei radicali liberi e cruciale quando si parla di bellezza della pelle (favorisce la produzione del collagene).

Come poco fa accennato, le nocciole sono una fonte eccellente di grassi buoni. Il loro apporto è vantaggioso non solo dal punto di vista della riduzione dei livelli di colesterolo, ma anche quando si guarda al miglioramento della sensibilità insulinica.

Centrale a tal proposito è il ruolo dell’acido oleico che, come dimostrato da un piccolo studio condotto nel 2000 su un campione di 11 persone da un team attivo presso il Trinity College di Dublino, è in grado di ridurre la resistenza all’insulina in soggetti con diagnosi di diabete di tipo 2.

Da evitare in caso di allergia alimentare o di assunzione di farmaci antiulcera (per togliersi qualsiasi dubbio in merito è bene consultare il proprio medico di fiducia), le nocciole hanno il vantaggio di essere a dir poco versatili in cucina. Possono infatti essere utilizzate per guarnire gustosi primi piatti, ma anche come ingredienti di dolci come i muffin e le torte.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con nocciole, proteggi il cuore e tieni a bada il colestero...