Dieta Kousmine: 5 regole per perdere 10 kg

Frutto degli studi della Dottoressa Catherine Kousmine, questa dieta fa perdere peso e riequilibra l'organismo

La dieta Kousmine consente di perdere fino a 10 kg.

Essa pone al centro dell’attenzione la prevenzione contro il rischio di insorgenza di determinate patologie, associando l’approccio olistico tipico della medicina orientale con le ultime scoperte scientifiche.

Ideata dalla Dottoressa Catherine Kousmine, nata nel 1904 nella Russia degli Zar e venuta a mancare nel 1992, si basa su 5 regole che permettono di dimagrire in poco tempo e in maniera sana (prima di iniziarla è ovviamente opportuno consultare il proprio medico di fiducia).

La prima regola è legata all’alimentazione sana e ai cibi da includere o da evitare. Le indicazioni di menu di questa dieta non sono molto diverse da quelle di altri regimi. Si può notare però un maggior rigore, dovuto in particolare alla necessità di prevenire malattie gravi come il cancro e le patologie di natura degenerativa.

Le indicazioni principali al proposito prevedono innanzitutto l’eliminazione dei grassi idrogenati (via carni bovine, suine e insaccati), ma anche la riduzione dei latticini. L’obiettivo è, infatti, quello di potenziare le difese antinfiammatorie naturali del nostro organismo.

Vietato anche il consumo di farina bianca e quello di bibite gassate zuccherate. Fondamentale è inoltre limitare i cibi in scatola mentre l’unica eccezione in merito riguarda l’assunzione di legumi. Spazio invece a verdure, cereali integrali, olio extra vergine di oliva spremuto a freddo e ricco di grassi omega 3. Ottimo è pure l’apporto di proteine, possibilmente vegetali.

Rimanendo sempre nell’ambito della prima regola, è bene ricordare che il tè verde va preferito al caffè per via della sua minore carica eccitante e per la presenza di antiossidanti, straordinari elisir anti cancro.

La seconda regola della dieta Kousmine chiama invece in causa l’importanza di riequilibrare l’acidosi dell’organismo. Secondo gli studi della Dottoressa Kousmine, alla base della progressiva acidificazione dei tessuti c’è l’eccessivo apporto di proteine, che predispone l’insorgenza di patologie come l’osteoporosi.

Per combattere situazioni del genere e per raggiungere un pH delle urine ideale (i valori perfetti sono pari a 7,3) bisogna partire ovviamente dall’alimentazione sana, senza però dimenticare il movimento fisico e il controllo delle situazioni di stress.

Con la terza regola si prende in considerazione l’igiene intestinale, messa spesso a dura prova da scelte alimentari sbagliate in grado di provocare fenomeni come la disbiosi. In questo caso non è sempre sufficiente modificare l’alimentazione. Per chi soffre di patologie di natura degenerativa, è infatti necessario procedere anche con cure a base di enteroclismi.

Cosa prevedono la quarta e la quinta regola? Rispettivamente l’assunzione di integratori finalizzati a sopperire alle carenze nutrizionali della verdura e della frutta che si trova in commercio e la somministrazione di vaccini, da gestire sotto monitoraggio medico e con lo scopo di potenziare o normalizzare l’efficienza del sistema immunitario.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta Kousmine: 5 regole per perdere 10 kg